Viaggi

Tutte le informazioni per trasferirsi a San Francisco, nuovo sogno americano

Con un clima tra i migliori al mondo e una vasta possibilità di offerte lavorative, San Francisco sembra essere diventata la nuova meta per i giovani interessati a lavorare all'estero

Fonte: google

Il sogno americano è sempre affascinante soprattutto per un Paese come l’Italia che non è mai stato nazionalista da un punto di vista culturale e che ha visto molte delle sue generazioni crescere con la musica, il cinema e la letteratura americane.

A ciò si aggiunge chiaramente la difficoltà per alcune categorie come i giovani laureati di trovare lavoro o di avere un lavoro e un compenso adeguato al loro percorso universitario, in Italia.

San Francisco è sicuramente una delle città americane più famose e verso cui molti vorrebbero scappare, sia che si tratti di una vacanza, sia che si tratti di trasferirsi e vivere là. Su internet si trovano molte storie di italiani che vivono a San Francisco e raccontano la loro esperienza. San Francisco è considerata una delle città americane più europee di sempre e i suoi abitanti sono grandi amanti dell’Italia.

Inoltre asseconda chi abbia voglia di un continuo cambiamento e dà un’idea di profonda libertà. In questa città è nata la beat generation e oggi prospera l’informatica.

Lavorare a San Francisco

Chi ha delle specializzazioni di studio nell’informatica potrebbe trovare lavoro nella Silicon Valley, dove hanno sede aziende del calibro di Facebook, LinkedIn, Microsoft, Google, Xerox, Yahoo!, PayPal, Apple. Inoltre ci sono università molto prestigiose quali Berkeley e Stanford, che eventualmente potrebbero interessare i ricercatori.

Questi lavori esclusivi e specializzati sono richiesti perché, per la legge americana, un normale turista deve andarsene dopo 90 giorni, a meno che non sposi un’americana, o a meno che non abbia uno sponsor che ne richieda le prestazioni lavorative. Questo però avviene per lavori come il pilota di aereo, il chimico, il medico, l’ingegnere, mentre difficilmente può capitare a camerieri, parrucchieri, operai, etc.

Trasferirsi a San Francisco

Chi vuole trasferirsi a San Francisco deve tener presente che dovrà rifarsi la patente, procurarsi un’assicurazione sanitaria, sposare un cittadino americano o americano o avere un lavoro, altrimenti dopo 90 giorni dovrà tornare indietro. Il lavoro però è meglio se lo si inizia a cercare prima ancora di trasferirsi, in modo da avere uno sponsor che faciliti la realizzazione dei documenti necessari per rimanere negli U.S.A.

Questo nel caso si voglia trasferirsi definitivamente a San Francisco, altrimenti si può rimanere un periodo svolgendo lavori stagionali e si può ovviare all’assicurazione sanitaria e ad altre pratiche burocratiche con documenti internazionali temporanei. In città ci sono sia alloggi condivisi con altre persone, sia ostelli, sia appartamenti per studenti o giovani lavoratori. Il costo della vita però è uno dei più alti di tutti gli U.S.A.

Vita a San Francisco

Da un punto di vista climatico San Francisco è un ottimo posto, tranne il periodo di agosto. È una città gay friendly con molta vita culturale e notturna. Le persone non sono nervose e frenetiche come a New York, sono attente alla dieta, preferiscono i cibi macrobiotici e la vita salutare all’aria aperta con attività sportiva. Anche il traffico è molto più sostenibile che nelle città italiane e non mancano mai le attività che portano le persone ad uscire di casa.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati