Viaggi

Tutte le informazioni per visitare i Musei Vaticani

I prezzi, gli orari e tutte le informazioni per una visita alla scoperta dei Musei Vaticani (una delle raccolte d'arte più grandi del mondo) e i suoi dintorni

Fonte: pixabay

I Musei Vaticani sono uno dei luoghi più visitati in assoluto in Italia. Il posto, pur mantenendo il suo accento storico e culturale, non smette di stupire con tante e ricche novità. I musei vaticani sono andati via via ampliandosi nel corso dei secoli. Inizialmente erano formati esclusivamente dalla raccolta di sculture di Giulio II, denominata Cortile delle sculture. A poco a poco, la sala acquisì numerose opere d’arte, soprattutto di pittura, che i vari papi e i sovrani che si susseguivano donavano dai loro palazzi.

Grazie a Gregorio XVI fu creato il Museo Etrusco, ricco di pezzi storici e preistorici davvero singolari. Attualmente, i musei vaticani sono formati dalla Galleria degli Arazzi, formata da un insieme di manifatture, la Galleria delle carte geografiche, le sale Sobieski e dell’Immacolata concezione, la Cappella del Beato Angelico, la Cappella Sistina, l’appartamento Borgia, la Pinacoteca vaticana, il museo missionario-etnologico.

La collezione di arte religiosa moderna

Nel 1973, Paolo VI inaugurò la Collezione di arte religiosa moderna e contemporanea e il Museo storico, che raccoglie un insieme iconografico dei Papi, delle famiglie papali e dei corpi militari papali. Dal 2000, l’ingresso dei musei vaticani è piuttosto spazioso ed accogliente, adornato con ben due opere d’arte differenti.

Come arrivare ai Musei Vaticani

Arrivare ai musei vaticani è tutt’altro che complicato. Se siete alla stazione Termini, basta prendere la metropolitana lungo la linea A, in direzione Battistini e scendere alla fermata Ottaviano- musei vaticani. Sia se scendete dall’aeroporto Leonardo da Vinci, sia dal Ciampino vi consiglio di prendere un autobus fino alla stazione Termini e seguire le stesse direttive.

In alternativa, potete utilizzare il taxi, che potrà accompagnarvi fino all’ingresso dei musei vaticani o il tram, che vi lascerà a soli cinque minuti di distanza. In alternativa, potete anche decidere di optare per l’auto, in questo caso ci sono parcheggi a pagamento in Viale Vaticano e nelle zone limitrofe.

Che cosa vedere nei dintorni

Se vi trovate nei pressi dei Musei Vaticani e avete ancora un po’ di tempo da poter dedicare alle visite, potete ammirare la Basilica di San Pietro e Piazza San Pietro.

In alternativa, ci sono tantissime altre cose che meritano di essere ammirate, come la Pietà, la Cupola di San Pietro e la Necropoli romana. Proprio adiacenti ai Musei Vaticani sono i maestosi giardini nel Vaticano, che vi faranno perdere il fiato. Non dimenticatevi, infine, una visita alla tomba del papa Giovanni Paolo II.

Gli orari e i prezzi

Per accedere ai Musei Vaticani, dovrete pagare un biglietto di ingresso. Il costo del biglietto include anche la visita alla Cappella Sistina. Il costo del biglietto intero è pari a 16 euro, per quello ridotto si paga 8. Per le scuole è previsto un prezzo speciale pari a 4 euro.

Trattandosi di un’attrazione super visitata ( la quinta più visitata al mondo) è consigliabile prenotare il proprio biglietto, per evitare lunghe code. Per fare la vostra prenotazione basterà andare sul sito ufficiale: pagherete un supplemento di soli 4 euro in più. Vi ricordo, infine, che la visita ai Musei Vaticani è gratuita nell’ultima domenica del mese. Il museo è aperto dalle 9.30.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati