Imperdibili

Tutte le lingue del mondo in un'unica incredibile mappa

In seguito alla globalizzazione e alla diffusione di internet, è fondamentale conoscere più di una lingua. L'inglese ormai superato da cinese e arabo

Fonte: Wikimedia

Al giorno d’oggi è sempre più importante saper parlare più di una lingua. Considerando gli effetti della globalizzazione, dello sviluppo di internet e delle ultime tecnologie, l’inglese potrebbe non bastare più. A maggior ragione dopo la Brexit. Sembra che siano in molti a pensare che non abbia più senso considerare l’inglese come lingua di comunicazione all’interno dell’Unione Europea.

Nell’ipotesi in cui si debba sostituire l’inglese con un’altra lingua, diventa necessario conoscere in maniera approfondita quali sono le lingue più diffuse nel mondo. Per sopperire a tale necessità, il giornalista Alberto Lucas Lopez ha prodotto un’infografica. L’immagine ha avuto un apprezzamento tale da venir pubblicata sul South China Morning Post.

Come è strutturata l’infografica

L’infografica è un grafico strutturato come se fosse un’immagine, in modo tale che comprendere i dati sia intuitivo e semplice. In questo caso, l’infografica è stata strutturata a forma di cerchio al cui interno si trovano altri piccoli cerchi la cui grandezza dipende dalla quantità di persone che parlano una lingua particolare.

Per comprendere appieno l’infografica è necessario cliccare sull’area interessata. Si aprirà una seconda pagina in cui si descrive precisamente quante persone parlano una linguadove si trovano.

Dati dell’ infografica di Lopez

Nel caso di questa infografica, infatti, emerge immediatamente che la lingua più parlata in assoluto è il cinese e le sue numerose varianti. Tuttavia, nel momento in cui si controlla dove questa lingua sia diffusa, emerge che resta localizzata in Cina e nell’area vicina. D’altronde è strettamente necessario considerare anche la densità demografica della popolazione, i cinesi sono moltissimi ma concentrati in Cina. Analogamente, la seconda lingua più diffusa, lo spagnolo, diffusissimo in Messico, nell’America del Sud e, con le rispettive varianti fonetiche, in Spagna, dove il tasso di densità demografica è molto elevato.

L’arabo, invece, sta avendo un vero e proprio sviluppo. La diffusione di questa lingua non si limita all’Egitto, dove pure hanno una numerosa popolazione, ma è diffusa in tutto il Medio Oriente. Attualmente è stata inserita e molto richiesta in numerosi corsi universitari proprio per la sua diffusione e per la ricchezza che gravita intorno ai paesi arabi.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati