Lifestyle

Tutti gli usi alternativi e sorprendenti del dentifricio

Sono in pochi a conoscere gli usi del dentifricio. Si pensa che serva soltanto per lavare i denti ma in realtà è in grado di fare molte più cose

Fonte: flickr

Gli usi del dentifricio sono molteplici eppure viene utilizzato principalmente per la pulizia quotidiana dei denti. In realtà la pasta è in grado di fare molte più cose. ll dentifricio ha il potere di sbiancare, igienizzare, proteggere, deodorare e rimuovere le macchie. Oltre all’igiene dei denti vediamo altri modi di utilizzare il dentifricio. Chi ha la fortuna di possedere un anello di diamanti per risaltarne la luminosità deve spargere sulla pietra un po’di pasta dentifricia, quindi lavare delicatamente ed asciugare. Lo stesso procedimento è valido anche per ridare ai tasti del pianoforte e all’ argento la lucentezza naturale.

Gli usi del dentifricio sono vari e fuori dal comune. Se per caso il lettore non riesce a leggere il CD/DVD perché sono presenti alcuni graffi, il problema si risolve spalmando sulla base un po’ di pasta dentifricia. Con i bambini in casa può capitare di ritrovarsi con le pareti sporche di colori o con il tappeto macchiato. In entrambi i casi si spreme una piccola quantità di pasta sulla zona da trattare e poi si toglie ogni residuo con acqua.

Per avere unghie pulite e brillanti è necessario strofinare la superficie delle unghie con lo spazzolino dove è stato messo po’ di dentifricio e massaggiare. Chi invece ha problemi di acne, deve tamponare il brufolo con una punta di pasta prima di andare a dormire. Al mattino il foruncolo è rimpicciolito. Se dopo diversi lavaggi si fa fatica ad allontanare dalle mani l’odore di pesce, aglio o altri alimenti persistenti, con il dentifricio si riesce ad abbattere qualsiasi traccia di odore.

Il dentifricio inoltre è in grado di attenuare i graffi sui fanali e le sottili rigature sulla carrozzeria. Il prodotto va passato su una spugna umida, senza strofinare, come se fosse pasta abrasiva. Se durante il lavoro sfortunatamente si viene punti da una zanzara, per togliere il fastidioso sintomo di prurito, basta del dentifricio per avvertire subito un senso di sollievo. Altri usi del dentifricio non convenzionali sono: sigillare temporaneamente i buchi sulle pareti; prevenire che gli occhialini da nuoto si appannino; pulire gli stivali e la gomma delle scarpe; rimuovere sotto i piedi il catrame; pulire la piastra del ferro da stiro, deodorare il biberon; rimuovere le macchie d’acqua dai mobili e i graffi sugli articoli di vetro.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati