Viaggi

Tutti i consigli utili per organizzare una vacanza alle Cascate delle Marmore

Ecco tutte le informazioni per una gita rilassante o avventurosa alle bellissime Cascate delle Marmore

Fonte: pixabay

Le Cascate delle Marmore, tra le più alte d’Europa, si trovano in Umbria a circa otto km da Terni e sono uno spettacolo da non perdere. Hanno un dislivello complessivo di 165 metri, suddiviso in tre salti, e il nome deriva dalla presenza di carbonato di calcio sulle rocce che le rende simili a marmo bianco. Le cascate sono formate dal fiume Velino che nei pressi della frazione di Marmore si tuffa nella gola sottostante del fiume Nera.

Una flora lussureggiante, quasi tropicale e una fauna molto ricca rendono questo posto una vera e propria meraviglia del centro Italia. Narra una leggenda che la ninfa Nera si fosse innamorata del bel pastore Velino, suscitando l’ira di Giunone che trasformò la rivale in un fiume: Velino per non perderla si tuffò dalla rupe di Marmore, in un salto che sarebbe stato destinato a ripetersi per l’eternità e che ha dato origine alla Cascata delle Marmore.

Dove si trovano le Cascate delle Marmore

Ogni volta che si visitano le Cascate delle Marmore lo spettacolo sembra sempre diverso ma altrettanto suggestivo: per chi non sapesse l’indirizzo esatto di questo posto meraviglioso, esse si trovano a Collestatte Piano, in provincia di Terni, esattamente in Piazzale Felice Fatati 6.

Rafting alle Cascate

Presso le Cascate delle Marmore è possibile fare rafting ed affrontare la discesa delle rapide in gommone: non vi sono requisiti particolari per potersi lanciare in questa avventura, basta saper nuotare bene, avere un’età compresa tra i 18 e i 55 anni e pesare meno di 100 kg.

In questa zona il fiume Nera scorre per più di tre chilometri immerso in una vegetazione rigogliosa, che ricorda quella di una foresta tropicale, e forma rapide di quarto grado in cui ci si può mettere alla prova facendo rafting con gradi di difficoltà tra 1 e 6.

Sui gommoni destinati a questa esperienza c’è posto per sei persone più la guida abilitata dalla Federazione Italiana Rafting che guiderà il gruppo durante la discesa. Prima di avventurarsi nelle rapide, i partecipanti dovranno seguire una lezione teorico-pratica e indossare giacca d’acqua, tuta in neoprene e casco forniti dall’organizzazione.

Andare alle Cascate in camper

Chi desidera andare alle Cascate delle Marmore in camper, può contare su numerosi camping molto ben attrezzati in cui trascorrere delle vacanze avventurose se si desidera fare rafting, o in completo relax immersi nelle meraviglie della natura. Il Camping Le Marmore offre la possibilità di effettuare rafting, canyoning, torrentismo o free climbing, nonché escursioni di trekking e gite in battello, o passeggiate in mountain bike, noleggiabili a poca distanza dal campeggio stesso.

Per i più tranquilli, invece, lunghe passeggiate immerse nella natura lussureggiante della Valnerina, visite alle grotte delle Marmore (per le quali è richiesto un abbigliamento composto da abiti ‘di battaglia’, scarponcini con suola scolpita antisdrucciolo e guanti protettivi) oppure al lago Piediluco, definito da Lord Byron ‘uno spettacolo di orrenda bellezza’.
Tra le tante esperienze che si possono vivere nel camping ve ne sono ovviamente tante pensate anche per le famiglie con bambini, che si divertiranno in maniera particolare a contatto con un ambiente naturale così meraviglioso.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati