Viaggi

Tutti i misteri della Sfinge nella piana di Giza

Tra i simboli più misteriosi dell'Egitto, la Sfinge di Gizia rappresenta un'occasione unica d'incontro con la bellezza per tutti coloro che scelgono di vederla di persona

La Sfinge di Giza è un simbolo che ha rappresentato l’essenza dell’Egitto per migliaia di anni. Nonostante tutte le immagini che vediamo della Sfinge, niente può davvero preparare al momento in cui finalmente si vede la Sfinge con i propri occhi.

Intagliata dalla roccia della Valle piana di Giza, la Sfinge è una meraviglia misteriosa sin dai tempi dell’antico Egitto. Con il corpo di un leone con la testa di un re o di un Dio, la Sfinge è diventata il simbolo di forza e saggezza.

I misteri

Posizionata di fronte al sole che sorge, la Grande Sfinge si trova sulla piana di Giza, a circa 10 km ad ovest del Cairo, Egitto, sulla riva occidentale del fiume Nilo. Governanti egiziani successivi adorarono questo monumento come una rappresentazione del dio del sole, definendolo Hor-em-Akhet.

La Sfinge si trova in una parte della necropoli dell’antica Memphis, la sede del potere per i faraoni, a breve distanza dalle tre grandi piramidi: la Grande Piramide di Cheope, Chefren e Menkaure (Micerino). Ci sono varie leggende di passaggi segreti connessi con la Grande Sfinge.

Le indagini della Florida State University, dell’Università di Waseda in Giappone e della Boston University, hanno individuato diverse anomalie nella zona intorno al monumento, anche se queste potrebbero essere delle caratteristiche naturali. Nel 1995, fu scoperta una serie di gallerie e percorsiRobert Bauval ritiene che questi siano contemporanei alla Sfinge stessa.

Tra il 1991 e il 1993, mentre per l’esame di prova per l’erosione al monumento si stava utilizzando un sismografo, la squadra di Anthony West ha trovato prove di anomalie sotto forma di cavità, spazi o camere di forma regolare, a pochi metri sotto terra, tra le zampe e su entrambi i lati della Sfinge. Nessun ulteriore esame è stato permesso.

Oggi, la grande statua si sta sgretolando a causa del vento, dell’umidità e dello smog dal Cairo. Un enorme e costoso progetto di restauro e di conservazione è in corso dal 1950, ma nei primi giorni di questo progetto il cemento è stato utilizzato per le riparazioni: tuttavia il cemento era incompatibile con il calcare e così ha causato ulteriori danni alla struttura.

In un periodo di 6 anni oltre 2.000 blocchi di calcare sono stati aggiunti alla struttura e alle sostanze chimiche sono state iniettate in esso, ma il trattamento non è riuscito. Nel 1988 la spalla sinistra della sfinge era in un tale stato di degrado che i blocchi stavano cadendo.

Allo stato attuale del restauro è ancora in corso un progetto sotto il controllo del Consiglio Supremo delle Antichità, che sta attuando delle riparazioni alla spalla danneggiata e tentando di defluire un po’ del sottosuolo. Di conseguenza, oggi l’attenzione è rivolta alla conservazione piuttosto che ad ulteriori esplorazioni, quindi dovremo aspettare ancora a lungo prima di scoprirne tutti i misteri.

Le dimensioni

Dal lato nord il profilo della Sfinge di Giza rivela la proporzione del corpo e della testa. Sembrerebbe come se la testa fosse piccola in proporzione al corpo. A causa del cambiamento del terreno desertico, il corpo della Sfinge è stato sepolto più volte nel corso degli ultimi mille anni. Nel 1905, la sabbia è stata spazzata via per esporre la bellezza della totalità della Sfinge.

Le zampe stesse sono lunghe 15 metri, mentre l’intera lunghezza è di 45 metri. La testa è lunga 10 metri e larga 4 metri. Poiché alcuni strati di pietra sono più morbidi di altri, vi è un elevato grado di erosione che ha rivendicato il dettaglio originale della figura intagliata.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati