“Tutto il mondo è quartiere”, il nuovo singolo di ENSI

Il rapper e freestyler ENSI ci dà un assaggio del suo prossimo album in uscita ad autunno con il suo nuovo singolo cosmopolita

L’attesa è finita: dopo tre anni da Rock Steady, un album freestyle di grande successo, abbiamo finalmente l’opportunità di ascoltare il nuovo pezzo del rapper italiano ENSI. “Tutto il mondo è quartiere” è da oggi disponibile su tutti gli store digitali e ci offre il gustoso antipasto del suo album in uscita quest’autunno.«Oggi i confini non esistono più: tutto il mondo è quartiere, in ogni quartiere del mondo. Mangio in ristoranti orientali, compro l’acqua dal Bangla, mi taglio i capelli da un nigeriano. I figli del portiere del mio palazzo parlano filippino con lui e in italiano con me. Mio figlio andrà in scuole con ragazzi di ogni colore, razza e religione,» ha dichiarato ENSI, considerando il suo nuovo singolo come un vivido tableau vivant della nostra quotidianità.

I freestylers sono degli artisti della parola e dei maestri di vita: tastano il polso alla società, vivono e respirano quello che gli accade e lo analizzano sotto il punto di vista della musica che gli scorre nelle vene. Anche ENSI è così, e in “Tutto il mondo è quartiere” ci offre uno spaccato onesto della realtà in cui viviamo. Questa celebrazione della diversità è il frutto dell’incontro di tantissime culture che ogni giorno camminano sulle stesse strade: un inno cosmopolita che ci invita a riflettere sul tesoro di idee stili di vita che ogni giorno ci circonda.

Prodotto da The Ceasars, “Tutto il mondo è quartiere” identifica la giornata tipo in un mondo multietnico che diamo per scontato, ma che rinasce più forte che mai dentro di noi attraverso le note del rapper.

Jari Ivan Vella, in arte ENSI, nasce ad Alpignano nel 1985. Insieme a suo fratello e al beatmaker Rayden ha fondato la band “OneMic” ma non ha mai smesso di ambire ad una carriera solista. Nel 2008 pubblica “Vendetta”, un album con tanto di videoclip e innumerevoli collaborazioni con artisti della corrente musicale underground italiana. Il successo però arriva con MTV Spit, in onda su MTV e condotto da Marracash, dove Ensi riesce ad arrivare in finale e vincere sui suoi acerrimi rivali grazie al giudizio di J-Ax, Mastafive e Niccolò Agliardi.

La forza della sua lirica è nella comunicatività e nella sensibilità delle sue parole taglienti, capaci di trasmettere concetti attuali e spunti di riflessione su personaggi della politica e dello spettacolo.

Il singolo è già disponibile su Spotify dalla mezzanotte di oggi.

Storie dal web

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti