Un serpente nell'orecchio: amante dei selfie al pronto soccorso

Fonte: Facebook

Ogni giorno vengono condivisi sui Social Network tantissimi selfie, ma quello pubblicato da Ashley Glawe ha davvero dell’incredibile. La fot, infatti, la immortala al pronto soccorso con un serpente incastrato nel lobo dell’orecchio.

Non è di certo un’immagine che si vede tutti i giorni. La foto ha ricevuto tantissime visualizzazioni ed è stata condivisa più di 500 volte. Molti sono stati i commenti e le richieste di spiegazioni.

Come è avvenuto l’episodio?

Questa giovane ragazza statunitense ha diciassette anni ed è originaria di Portland, nell’Oregon. Ha da sempre tre grandi passioni: i piercing, i tatuaggi e i rettili. Queste passioni non sono rare e accomunano tantissime persone ma, naturalmente,  nessuno avrebbe mai potuto immaginare un avvenimento simile.

Ripresa dallo spavento ha raccontato di aver fatto passare il suo serpente, per l’esattezza un pitone, dal lobo dell’orecchio per giocare, come aveva già fatto in passato . La giovane, infatti, non solo ha numerosi tatuaggi e piercing su tutto il corpo ma anche, appunto, una grande dilatazione al lobo del orecchio. Questa volta, tuttavia, le cose non sono andate come al solito e il povero serpente, dopo essere entrato per metà, è rimasto incastrato.

Come è riuscita a liberarsi?

Nel panico ha provato a tirare il serpente senza nessun risultato se non quello di far spaventare ancora di più il povero animale. Preoccupata ha allora chiamato i vigili del fuoco che l’hanno portata subito all’ospedale e lì, mentre aspettava di essere visitata, ha avuto il tempo di scattare l’originale selfie. In seguito le hanno intorbidito l’orecchio per farle sentire meno dolore ed hanno delicatamente mosso il serpente, stringendolo e allargandolo, fino a liberarla del tutto. Il rettile era senz’altro spaventato, ma per fortuna è uscito totalmente incolume dall’esperienza.

Dopo questa breve avventura ha dichiarato di aver imparato la lezione e di non riprovare mai più a far passare il serpente attraverso il suo orecchio. Tuttavia, ha aggiunto anche che l’amore per i rettili le è rimasto immutato e che di sicuro continuerà a prendersi cura di loro e a giocarci insieme. Il povero pitone non può di certo che tirare un sospiro di sollievo.

TAG:

Storie dal web

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti