Una maglia simil-prosciutto che più orribile non si può

In Spagna avranno buon gusto per gli insaccati, ma non certo per la moda.

Fonte: Twitter

Le estrazioni di Copa del Rey (o Coppa del Re per dirla alla italiana), ovvero la coppa nazionale spagnola, ha riservato una scomoda sorpresa per il piccolo Club Deportivo Guijuelo nei sedicesimi di finale.

Andata il 30 novembre, ritorno il 20 dicembre. Ma è l’avversario che è un fulmine a ciel sereno: l'Atletico Madrid di Diego Pablo Simeone, non esattamente la squadra più semplice da affrontare, soprattutto per un club di Segunda División B, ovvero il terzo livello del calcio professionistico spagnolo.

Ma veniamo al dunque: quello che hanno deciso ai piani alti del Guijuelo, però, per celebrare questa sfida, risulta alquanto discutibile. Il presidente Jorge Hernández e la dirigenza della squadra della cittadina in provincia di Salamanca hanno infatti ordinato uno stock di maglie celebrative da far indossare ai calciatori in occasione della sfida ai colchoneros.

Di casacche celebrative ne abbiamo viste a centinaia, ma mai così brutte: a fronte della solita prima maglia ufficiale biancoverde, i calciatori del Guijuelo ne indosseranno una metà a strisce verticali biancorosse (uguali a quelle dell'Atletico) e metà a fantasia prosciutto. Non è un gioco di parole: c'è davvero il prosciutto stampato!

A Guijuelo si produce infatti uno dei prosciutti più conosciuti e rinomati della penisola iberica. Ma per quanto i locali possano avere buon gusto nel cibo, di certo non ne hanno nel campo della moda.

L'unico dubbio è che abbiano scelto questa divisa nella speranza di spaventare o raccapricciare Griezmann e co. a tal punto da infilarli con facilità e tentare il colpaccio. I requisiti ci sono tutti e un pochino, in fondo in fondo, il mister Mateo García ci spera davvero…

Storie dal web

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti