Dagli Usa arriva la cipolla che non fa piangere quando la tagli

Dagli Stati Uniti sta per arrivare la prima cipolla che non fa piangere quando viene tagliata

Arriva dagli Stati Uniti, si chiama Sunions ed è la prima cipolla che non fa piangere quando la tagli. Chi almeno una volta nella vita ha preparato un soffritto sa benissimo quale effetto devastante può avere la cipolla sui nostri occhi. Si inizia a lacrimare, la palpebre si gonfiano e gli occhi diventano rossi e doloranti. 

Insomma: tagliare le cipolle non è certo una passeggiata! Ma da oggi il problema non ci sarà più, visto che dagli Stati Uniti sta per arrivare Sunions. La cipolla è stata creata da un team internazionale di scienziati dopo una ricerca durata decenni. Il nuovo ortaggio è il risultato di una serie di incroci iniziati negli anni Ottanta. 

La Sunions è una cipolla delicata e dolce, molto più piccola del normale e croccante. Non lascia il retrogusto pungente e forte come accade per le sue “sorelle”, ma soprattutto non irrita gli occhi quando viene tagliata. Quando affettiamo le normali cipolle infatti queste rilasciano l’allinasi, un composto volatile che, insieme a dei gas, genera l’acido solforico.

Quest’ultimo quando viene a contatto con gli occhi umani stimola la produzione di lacrime, considerate una forma di difesa dalle sostanze dannose. Di solito più la cipolla è vecchia, più l’effetto sarà forte.

Attenzione però perché non è la prima volta che una cipolla di questo genere viene messa in commercio. Qualche anno fa infatti gli scienziati giapponesi della House Foods Group dato vita ad una cipolla che non faceva piangere. In questo caso però i composti incriminati erano stati eliminati in modo chimico e gli ortaggi erano stati irradiati.

Il dettaglio aveva spinto molti consumatori ad evitare l’acquisto, per paura di malattie. Le Sunions invece sono il risultato di incroci naturali. Vengono prodotte a Washington e nel Nevada. La vendita per ora è iniziata solamente negli Stati Uniti, ma l’azienda starebbe progettando di esportarla anche in Europa. 

A breve la cipolla che non fa piangere dovrebbe sbarcare anche in Gran Bretagna e, se le vendite dovessero andare bene, potrebbe presto arrivare anche nei supermercati italiani. Staremo a vedere come reagiranno i consumatori e se apprezzeranno le Sunions oppure rimarranno fedeli alle “vecchie cipolle”. 

TAG:

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti