Tech

Utenti Tinder allo scoperto: la tecnologia anti infedeltà

Gli utenti di Tinder rivelati attraverso un sito? Ecco cos'è e come funziona Swipe Buster, la tecnologia per scoprire l'infedeltà del partner

Gli utenti di Tinder possono essere rivelati utilizzando una nuova piattaforma, Swipe Buster. Se vi siete iscritti di nascosto al celebre sito di incontri, fate attenzione: presto il vostro segreto potrebbe non essere più al sicuro! Ammettendo sia vero quello che promette di fare, Swipe Buster permetterà a chiunque di scoprire chi è registrato a Tinder. Sarebbe possibile verificare addirittura l’ultima volta in cui un utente è stato online. Per sapere se qualcuno tra le vostre conoscenze ha un account su Tinder, basta pagare appena 4,99 dollari. Una cifra più che onesta, considerando che potrete smascherare eventuali tresche online del vostro partner.

In che modo gli utenti di Tinder sono rivelati da Swipe Buster? Il programma funziona effettuando una ricerca sul database del sito (dove si viene registrati, accettando i termini di utilizzo, al momento dell’iscrizione al servizio). Per rintracciare qualcuno occorre fornire nome, età e posizione geografica. Basta dare questi dettagli in pasto al sistema e sarete in grado di vedere tutte le persone corrispondenti alla descrizione, che sono registrate nel database di uno dei siti più usati per fare nuovi incontri, insieme a Badoo. Se funzionasse davvero, Swipe Buster potrebbe provocare più di qualche inevitabile separazione.

Rispetto a questo argomento, il suo fondatore (che ha preferito rimanere anonimo) ha dichiarato di essere stato spinto da motivazioni altruistiche. “Esistono troppe informazioni personali, che la gente ignora siano disponibili. Non solo le persone fanno conoscere agli altri un sacco di dati su se stessi, ma anche le aziende non si preoccupano abbastanza di far sapere ai propri utenti quello che stanno facendo”. Oltre a voler far capire alla gente che Tinder non tutela la privacy tanto quanto si pensa, il fondatore di Swipe Buster vuole contribuire ad eliminare quello stato di incertezza che affligge molte relazioni (certamente già infelici).

Anche se il recente caso di Ashley Madison ha sollevato un polverone in tutto il mondo, è improbabile che Swipe Buster avrà le stesse conseguenze devastanti. Dopo tutto la maggior parte degli utenti di Tinder è single (o almeno finge di esserlo). Non si può negare, tuttavia, che le implicazioni sarebbero enormi per chi è in cerca di avventure occasionali, perché già impegnato in una relazione.

Secondo un sondaggio, il 30% degli utenti del sito di incontri è sposato. Se, attraverso Swipe Buster, gli utilizzatori di Tinder saranno rivelati, molte coppie potrebbero vedersela brutta. E gli unici che sicuramente ci guadagneranno saranno gli avvocati.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati