Viaggi

Vaduz: un piccolo tesoro da scoprire nel Liechtenstein

Tutte le attrazioni della piccola cittadina di Liechtenstein, che promette a chi la visita un variegato intrattenimento culturale e non solo

Fonte: google

Vaduz è la capitale del principato del Liechtenstein, sede anche del Parlamento e dell’omonima Arcidiocesi. E’ una piccola città ubicata sulla riva destra del Reno e conta circa 5.400 abitanti, la maggior parte di religione cattolica.

Alcune vestigia ritrovate sul posto hanno fatto ipotizzare che Vaduz sia stata abitata anche in epoca preistorica, ma la sua fondazione risale probabilmente al XIII secolo ad opera dei conti di Werdenberg.

Sebbene sia una città molto piccola e meno popolata della vicina Schaan, Vaduz è la città del principato più conosciuta in tutto il mondo, e vanta inoltre diverse biblioteche, una cattedrale, il palazzo principesco, una pinacoteca, una stazione termale e dal 1961 anche un ateneo, l’Università del Liechtnstein.

Castello di Vaduzùkinst

A poca distanza dalla città di Vaduz nel principato del Liechtenstein sorge il castello di Vaduz, un maniero imponente che è anche residenza ufficiale dei Principi del Liechtenstein, che vi abitano dal 1938. Il nome tedesco è Schloss Vaduz, ed è di proprietà della casa reale dal 1712.

Il castello venne fatto ristrutturare quasi completamente dal principe Johann II tra il 1905 e il 1912, mentre Francesco Giuseppe II del Liechtenstein negli anni 30 lo fece ingrandire in maniera notevole. All’esterno si presenta come il classico castello delle favole, immerso in un panorama mozzafiato, purtroppo però proprio perché dimora dei principi non è consentito visitarlo al suo interno.

Kunstmuseum Liechtenstein

Per gli amanti dell’arte moderna e contemporanea, il Kunstmuseum Liechtenstein è stato inaugurato nel 2000, e in esso è esposta una collezione d’arte moderna e contemporanea di importanza internazionale di proprietà dello stato del Liechtenstein, che comprende opere a partire dal XIX secolo fino ad arrivare ai giorni nostri con particolare attenzione per gli esponenti dell’Arte Povera.

Il tutto disposto su sei spazi espositivi collocati su due scale opposte, in modo tale da ricreare ambienti facilmente raggiungibili al cui interno ci si può orientare senza particolari problemi. La facciata esterna invece si presenta come un enorme cubo bianco.

Cattedrale San Florin

La cattedrale di San Florin (o San Florino come viene comunemente chiamata in Italia) è la sede dell’Arcidiocesi di Vaduz, eretta tra il 1869 e il 1873 in stile neogotico per far fronte all’aumento dei fedeli su finanziamento dei principi del Liechtenstein. I lavori di realizzazione della chiesa, progettata da Friedrich von Schmidt, furono diretti dall’architetto Ignaz von Banko.

Nel 1997 papa Giovanni Paolo II in occasione della Costituzione Apostolica ‘Ad Satius Consulendum’ scorporò dalla diocesi di Coira il principato del Liechtenstein, dando origine all’Arcidiocesi di Vaduz ed elevando a cattedrale San Florin, che fino ad allora era stata una chiesa parrocchiale.

Cosa comprare

Chi si reca in vacanza a Vaduz può comprare ad amici e parenti dei souvenir molto particolari, come ad esempio i vini, che costano intorno ai 5 euro a bottiglia e sono prodotti dalle aziende agricole locali. Altra cosa da comprare, i cioccolatini con l’immagine in rilievo del FL, che sono venduti nei negozi di prodotti tipici ma anche nei supermercati. Infine, i francobolli, visto che la città ospita anche un museo a loro dedicato.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati