Viaggi

Varsavia, capitale polacca: tutto quello che c'è da sapere

Vi forniamo alcune informazioni utili sulla città di Varsavia: tutti i modi per arrivare, i luoghi della vita notturna e i consigli su dove mangiare

Fonte: pixabay

Varsavia, oltre ad essere la capitale della Polonia, è la più grande di tutte le città di questo paese, e si trova affacciata sul fiume Vistola. E’ capoluogo del voivodato della Masovia e ha un’estensione di circa 517.000 chilometri quadrati, qualificandosi tra le dieci città maggiormente popolose di tutta l’Europa.

Varsavia è il fulcro della politica, del commercio, dell’economia, della cultura e della scienza della Polonia, e, dopo la fine dell’austerity imposta dal blocco sovietico, è rifiorita anche dal punto di vista della vita notturna e del divertimento. Ha un clima continentale con temperature che in inverno possono arrivare a -20°C e in estate superare i 30 °C.

Come arrivare

 

A Varsavia si può arrivare dai principali aeroporti d’Italia con volo diretto, in autobus con i mezzi della compagnia Eurolines Polska, oppure in treno passando per l’Austria o la Germania, dato che questa città è collegata molto bene con Berlino, Lipsia, Praga, Dresda, Minsk, San Pietroburgo, Mosca, Kiev e Vilnius, attraverso il treno Berlino – Varsavia Express. In estate, si può raggiungere grazie ai battelli turistici che risalgono il corso del fiume Vistola.

Aeroporto Varsavia-Chopin

 

L’aeroporto di Varsavia – Chopin dista solo 13 km dal centro della città, ed è molto ben collegato con l’Italia, specie per quanto riguarda i voli diretti di compagnie nazionali o low cost. E’ strettamente connesso con il servizio ferroviario metropolitano per dare modo ai passeggeri di raggiungere subito Varsavia e le città limitrofe, ha due terminal recentemente rinnovati e un aeroporto militare che si trova prima di entrare in quello civile. All’ingresso del terminal 1 segnaliamo il monumento dedicato a Chopin.

Aeroporto Varsavia-Modlin

 

Oltre all’aeroporto di Varsavia-Chopin, più vicino al centro della città, a 40 km a nord-ovest della capitale si trova l’aeroporto di Varsavia-Modlin, costruito su un aeroporto militare inutilizzato: divenuto aeroporto civile nel 2010, il Varsavia-Modlin è stato aperto nel luglio del 2012 ed è stato pensato per le compagnie aeree low cost. Per arrivare al centro da questo aeroporto si può prendere il Modlin Airport Bus, i cui biglietti si possono prenotare online al costo di € 13,50. La durata del viaggio è di circa 50 minuti.

Vita notturna

 

Superati gli anni di austerity imposti dal blocco sovietico, oggi Varsavia è una delle capitali europee in cui predominano la vita notturna e il divertimento. A ovest della Vistola vi è la più alta concentrazione di locali notturni: discoteche, pub, ristoranti e night club in alcuni dei quali vi è una selezione rigorosa. Platinum Club, Paparazzi, Organza e Opera Club sono solo alcuni dei locali notturni in cui tuffarsi per vivere appieno la movida polacca, che non ha nulla da invidiare alle altre capitali europee.

Dove mangiare

 

Dentro il Centro di Arte Contemporanea nel Castello Ujazdowski vi è il Qchnia Artystyczna, un ristorante dal cibo semplice e raffinato, un ambiente tutto bianco le cui decorazioni variano stagionalmente. Obbligatoria una sosta alla cioccolateria Wedel, che ha resistito al comunismo e oggi è una delle mete più frequentate.

Infine, Bibenda, nato dall’idea di due ventisettenni che iniziarono la carriera gastronomica con attività di social dinner nelle loro abitazioni e poi continuarono con un locale vero e proprio.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati