Viaggi

Viaggiare in camper in Europa e Italia: informazioni utili

Tutti i consigli utili e le mete più gettonate per chiunque voglia organizzare un fantastico viaggio in camper, all'insegna dell'avventura e della scoperta

Fonte: pixabay

Una delle migliori mete per un viaggio in camper dall’Italia è la Svizzera. Grazie alla vicinanza geografica, potreste fare un giro rapido in settimana o un ponte lungo. Consigliamo una sosta a Lucerna, dove, nei pressi del Museo dei Trasporti lungo il lago nella zona nord della città, c’è un campeggio e anche un’area gratuita dove potrete fermarvi senza problemi.

Altro possibile itinerario in camper è il Valais (Vallese), vallone a nord della Valle d’Aosta. Potrete vedere dei bellissimi vigneti o visitare cantine dalla produzione interessante. Le valli laterali offrono gioielli quali Crans Montana, con ottimo un campeggio, e Zermatt, con campeggio presso la stazione ferroviaria. A Zermatt potreste salire sul trenino Gornergrat fino a 3000 metri!

La Foresta Nera, nel sud della Germania, è decisamente camper friendly. Le aree di sosta in molte piccole città sono gratuite, ma dispongono di allaccio elettrico, acqua e scarico acque che costa davvero poco. Ci sono campeggi veri e propri nelle aree turistiche, quelli che magari si affacciano su laghi o fiumi, in zone panoramiche, che hanno ristoranti, bar, docce e molto altro.

Viaggiare in camper in Italia

Il camper è per gli appassionati un vero e proprio stile di vita; un approccio al viaggio che, in Italia, coinvolge sempre più turisti. Una vacanza in camper permette di uscire dagli itinerari generalmente battuti per scoprire la magia di quelle realtà piccole e spesso poco conosciute del nostro paese, senza rinunciare alle comodità. Il camper offre una flessibilità senza eguali, perché permette di tracciare itinerari personalizzati e di modificarli a proprio piacimento, organizzando una vacanza davvero su misura.
I luoghi per il campeggio in Italia sono moltissimi, dalle vette dolomitiche del Trentino-Alto Adige alle magnifiche spiagge della Sicilia, perfetti per una vacanza in famiglia o con gli amici.

Se siete alla ricerca di un contatto diretto con la natura, i parchi nazionali e le loro attrezzatissime aree di sosta rappresentano una meta perfetta.  Sul territorio nazionale sono presenti circa 1.870 aree di sosta per camper e caravan.

Viaggiare in camper: regole

La sosta è libera ma il camper deve poggiare al suolo solo sulle proprie ruote e non deve occupare la sede stradale in misura eccedente le propria sagoma. Non è consentita l’estrazione di gradini e verande, l’utilizzo di tavoli e sedie. Se vengono rispettate le regole sopra menzionate è consentita la sosta anche con pernottamento.

Tuttavia, badate bene che i singoli Comuni hanno la facoltà di emanare specifiche ordinanze di divieto per i camper, motivate da particolari esigenze. E’ consigliabile informarsi presso le forze dell’ordine o le autorità locali per evitare delle sanzioni. Nelle aree di servizio e nei parcheggi autostradali è consentito sostare per il pernottamento, ma non campeggiare, per un massimo di 24 ore.

Lo scarico delle acque reflue: la legge vieta esplicitamente lo scarico di residui organici lungo le strade, nei prati o nei tombini. E’ vietato lo scarico di acque nere provenienti da wc, sia delle acque grigie che arrivano da lavandini e docce. Lo scarico è consentito solo negli appositi impianti di smaltimento; ogni violazione è punita con sanzioni.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati