Viaggi

Viaggio a Bratislava: cenni storici e informazioni turistiche

Tutto ciò che dovete conoscere e cosa vedere a Bratislava, affascinante città slovacca, antica capitale dell'Impero ungherese e di quello di Samo

Fonte: pixabay

La città più grande della Slovacchia, con quasi 500.000 cittadini, è proprio Bratislava, la capitale. Dal nome antico di Presburgo, la città slovacca è il principale polo economico, culturale e scientifico del paese dell’est europeo. Per l’interessante storia possiamo trovare a Bratislava numerose e diverse nazionalità tra cui quelle tedesche e ungheresi.

Infatti la città slovacca, per bene 250 anni dal 1536, è stata anche la capitale dell’antico regno ungherese. Posta nell’est dell’Europa sui Carpazi, dobbiamo ricordare che la Slovacchia è una nazione che condivide i confini con altri Stati.

I Paesi interessati sono: la Repubblica Ceca (Bratislava è lontana dal confine per 62 km), l’Austria (poco più di 60 km separano la capitale austriaca da quella slovacca) e l’Ungheria. Per precisione Bratislava è anche l’unica capitale di Stato che confina con due diversi Paesi, estendendosi lungo il Morava e il fiume Danubio.

Clima

La città è divisa in ben cinque quartieri, a nord del Danubio troviamo Staré Mesto, Novè Mesto, Ruzinov, Karlova Ves, nella parte opposta del fiume Petrzalka. Nella parte occidentale del Paese, dove è appunto situata Bratislava, la Slovacchia è prevalentemente caratterizzata da pianure che portano a quell’area un clima continentale, cioè estati calde e inverni molto freddi. Nella stagione più fredda è nella norma trovare temperature che oscillano intorno allo zero a Bratislava, caratterizzata invece in estate da picchi massimi verso i 27 gradi.

Storia e curiosità

Tra il primo e il quinto secolo il paese est-europeo fu insediato dall’Impero Romano che diete vita a Gerulata, un’importante città che sorgeva dove oggi troviamo proprio Bratislava. Proprio nell’area sud della città, infatti, sono stati riportati alla luce resti della presenza romana, che diede origine in queste zone all’attività della viticultura. Ed è proprio all’antica città che è dedicata una linea ferroviaria del Paese.

Fu, però, dopo il quinto secolo che si stanziarono gli Slavi che fecero nascere un impero dal nome di Samo. Nel x secolo la città, che ai tempi aveva il nome di Presburgo, diventò la capitale ungherese, divenendo teatro di numerosi scontri. I più importanti attacchi la città, però, li subì durante la seconda guerra mondiale.

Turismo

Definita come “la capitale dal turismo a basso costo”, Bratislava vanta sicuramente meno visite rispetto a Praga, ma decisamente ciò non avviene per la mancanza di fascino.

Uno dei privilegi della capitale slovacca è che si può visitare velocemente, senza soggiornare a lungo, e che tutte le maggiori attrazioni turistiche sono concentrate nell’area centrale. E’ proprio questa zona la parte più bella di Bratislava, che si discosta e si contrappone alle zone periferiche e maggiormente grigie.

Della città europea si potrà sicuramente apprezzare l’abitudine dei cittadini di percorrere le vie a piedi o in bici, e i suoi angoli verdi.

Come arrivare

E’ facilissimo, come per la maggior parte delle capitali, raggiungere Bratislava, soprattutto se si intende arrivare con l’aereo. Presente a pochi km dall’area pedonale, infatti, la città gode dell’aeroporto di Stefanik. Se invece si vuole “allungare” il viaggio, si potrà atterrare a Vienna e raggiungere la città con i mezzi di terra.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati