Viaggi

Viaggio a Sharm el-Sheikh: quando andare

Temperature, precipitazioni e grado di umidità. Tutto quello che c'è da sapere prima di organizzare un viaggio nella località più ambita dell'Egitto

Fonte: google

Sharm el-Sheikh: tra l’incanto dell’Egitto e la magia della barriera corallina incontaminata. Sempre più persone cedono al fascino di Sharm el-Sheikh, per via del suo incredibile mare blu e il vasto deserto arido dei dintorni. Questa è ormai da anni una delle località turistiche egiziane più visitate e famose al mondo.

Ma come si presenta? Sharm el-Sheikh è un perfetto connubio tra deserto e mare. Si tratta di un grande centro formato soprattutto da villaggi e residence turistici. Le strutture sono tutte eccellenti e pronte a soddisfare ogni tipologia di esigenza, confermandosi l’ideale per tutti i turisti alla ricerca di relax e benessere.

Clima

Situata nel Golfo di Aqaba, tra le montagne, Sharm el-Sheikh ha un clima molto caldo. Durante la stagione estiva la temperatura oscilla tra i 35°C e i 45 °C, attenuati dal vento che rende sopportabili anche le giornate più calde. Inoltre, a differenza dell’Italia, Sharm el-Sheikh è caratterizzata da una bassa umidità. E la stagione invernale?

I mesi freddi presentano delle temperature comprese tra i 20° e i 25°C. Nonostante ciò, dal mese di aprile a quello di novembre, è possibile fare il bagno senza l’ausilio della muta. Le precipitazioni a Sharm el-Sheikh sono rare. Il vento e la mancanza di pioggia a volte alternata da leggere nubi, rendono l’inverno di Sharm el-Sheikh molto simile alla nostra primavera.

Siete pronti a passare una giornata tra sole, mare e sabbia? Mettete in valigia la maschera subacquea, il necessario per fare snorkeling e il costume da bagno. La macchina fotografica non può mancare. Pronti a partire?! Ma cosa c’è da sapere su Sharm el-Sheikh? Quando è più opportuno partire e, soprattutto, quando invece è meglio restare a casa, ad aspettare di prenotare un aereo migliore?!

Estate o inverno?

Per fare un viaggio a Sharm, le mezze stagioni sono le più indicate. In altri termini, i mesi di marzo, aprile, maggio, settembre e ottobre sono l’ideale. Il bel tempo, le temperature non eccessivamente elevate  e la possibilità di godere delle immersioni fanno di questi mesi il periodo ideale per mettere in valigia il costume e partire.

In estate? In questo periodo le temperature sono troppo elevate e potrebbero rendere difficili e faticosi gli spostamenti della giornata. Protagonisti della località turistica sono infatti il sole e la meravigliosa barriera corallina. Se partite durante la stagione più calda, ricordatevi di mettere in valigia una crema solare.

Evitate di esporvi al sole nelle fasce più calde, dalle 12 di mattina alle 16 del pomeriggio. Approfittate perciò di questo arco di tempo per recuperare le forze in vista di una serata grintosa o una esplorazione nel deserto. Le rare precipitazioni e il clima mite, rendono Sharm el-Sheikh una località perfetta anche nella stagione invernale. Per evitare qualsiasi disagio, inserite nella vostra valigia una muta. Vi consentirà di compiere piacevoli immersioni subacquee, godendo del fascino di questo luogo.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati