Victoria Beckam blocca la reunion delle Spice Girls

I fan lo sognavano da tempo, ma la reunion delle Spice Girls sembra sfumare a causa di Victoria Beckham: ecco perché

Fonte: Instagram

Le Spice Girls sono state uno dei gruppi musicali simbolo degli anni ’90 e una delle girl band più popolari di sempre, hanno pubblicato quattro dischi ed undici singoli prima di sciogliersi nel 2001, quando le quattro componenti hanno scelto di intraprendere carriere da soliste.

Da subito voci hanno ventilato la possibilità di una reunion e nel 2007 Geri Halliwell, Victoria Adams, Emma Bunton, Melanie Brown e Melanie Chisholm si sono riunite per un tour mondiale di enorme successo. Ora nuove voci sono tornate a parlare di una nuova reunion del gruppo, ma il sogno di molti fans sembra destinato a fallire a causa della signora Beckham, ecco perché.

Victoria Beckham dice no

A distruggere le speranze di tanti fan è stata proprio una delle componenti dello storico gruppo britannico: Victoria Beckham e stilista, non si è dimostrata entusiasta di una possibile reunion. Fin da subito si è detta preoccupata del possibile impatto sull’immagine della band dato dalla scelta di mischiare canzoni vecchie e nuove.

Anche Mel C aveva dichiarato di volersi ritirare dal progetto, ma Victoria ha fatto di più: ha infatti deciso di passare alle vie legali per evitare quello che ha definito come un danno di immagine.

Friendship never ends… o forse sì?

Per ovviare a questo timore, l’ex Spice Girl ha scelto le vie legali per comunicare alle sue ex colleghe il divieto di cantare le storiche canzoni della band, proprio quelle che le hanno rese famose al pubblico internazionale: tra le più famose ricordiamo il primo singolo “Wannabe” del 1996 e “Goodbye” del 1998, rimasto per settimane in cima alle classifiche.

Questo divieto di cantare le canzoni più iconiche della storia della band ha suscitato, come prevedibile, il malumore delle altre Spice, che si sono dette molto amareggiate per questo suo comportamento: una fonte vicina a loro ha dichiarato che “Victoria è orgogliosa della sua storia con le Spice Girls, ma questo modo di agire fa intendere che vuole tagliare tutti i legami con il gruppo che ha trasformato la sua vita.”.

Un’azione legale è certamente un modo triste per finire le cose, specialmente quando il possibile tour avrebbe fruttato 10 milioni di dollari: nessuna sorpresa che le Spice Girls rimaste ne siano dispiaciute.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti