Lifestyle

Videoproiettore, quale scegliere per avere il cinema in casa

Con un videoproiettore Full HD potrai goderti il cinema dalla poltrona di casa tua. Ottimo per i bambini e per le serate tra amici, ecco i consigli per sceglierlo

Scegliere un videoproiettore può cambiare la vita domestica in meglio. Sembra una cosa banale, ma in realtà è un ottimo modo per trascorre ore piacevoli con le persone a cui si vuole bene, guardando i film preferiti. Le pellicole moderne hanno molti effetti speciali, che possono andare persi con un normale televisore. Inoltre, un’immagine proiettata a grandezza superiore, rende tutto più realistico. Ecco come scegliere un videoproiettore Full HD! In commercio esistono tanti modelli, dai prezzi molto diversi tra loro.

Tuttavia, considerando attentamente le caratteristiche tecniche del prodotto, è possibile acquistare un ottimo proiettore ad un giusto costo. La prima cosa da controllare è la risoluzione. Sebbene un videoproiettore Full HD fornisca una qualità dell’immagine superiore allo standard SVGA da 800×600 px, è opportuno valutare quale valore può raggiungere. In secondo luogo, verificando le opzioni di luminosità e contrasto, espresse in Lumen, è possibile capire quanto i video forniti saranno piacevoli da guardare. Più alti sono questi valori, tanto più è possibile vivere un’esperienza di cinema in casa.

Per caricare i film nel videoproiettore Full HD, si utilizzano diversi metodi, per cui è utile scegliere un proiettore che abbia i collegamenti più congeniali. Tutti dispongono di un ingresso HDMI, ma può essere molto utile collegare una chiavetta USB contenente i video. In effetti la USB è divenuto uno degli standard più usati e che sarà maggiormente sviluppato negli anni futuri. Molti proiettori hanno anche una funzione di risparmio energetico. Può essere interessante valutare anche questo aspetto, per non incidere troppo sul consumo di energia, che comunque non è molto elevato. La maggior parte dei dispositivi ha già in dotazione un telecomando.

Si consiglia tuttavia di verificare che sia presente, per evitare che qualcuno debba alzarsi durante la visione. Sarà anche necessario disporre di una superficie liscia su cui proiettare le immagini. Un muro bianco può andare benissimo, in alternativa esistono dei rulli con un’apposita membrana avvolgibile, che occupano poco spazio. Infine, è necessario valutare l’utilizzo del proiettore. Se è prevalentemente domestico, è possibile orientarsi su dispositivi un pò ingombranti. Quando, invece, viene utilizzato anche per lavoro, è meglio scegliere un proiettore compatto da trasportare agevolmente.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati