Sport

Vincenzo Montella torna alla Sampdoria come allenatore

La carriera di Vincenzo Montella si incrocia nuovamente con le sorti della Sampdoria. Questa volta però nelle vesti di allenatore

Fonte: wikimedia

Vincenzo Montella è un allenatore ed ex calciatore italiano. Nato a Pomigliano d’Arco (NA) il 18 giugno 1974, vanta una luminosa carriera da attaccante nel corso della quale ha realizzato 230 goals. Gli appassionati di calcio lo conoscono anche con il soprannome di “aeroplanino”, per via del modo di esultare dopo ogni goal correndo e volteggiando a braccia aperte.

Dopo aver concluso la carriera di calciatore, ha intrapreso con successo la carriera di allenatore. Attualmente è il tecnico della Sampdoria, la squadra alla quale è legata la sua esplosione in Serie A, nel 1996. La carriera di Montella come allenatore inizia nel 2009 nella Roma. La società capitolina è la prima a credere in lui, affidandogli la direzione tecnica delle sue squadre giovanili.

Due anni dopo Montella viene chiamato a sedersi sulla panchina della prima squadra per sostituire Claudio Ranieri, esonerato in corso di stagione. L’avventura da tecnico nel grande calcio dunque, inizia proprio dalla squadra con la quale nel 2001 si era laureato campione d’Italia insieme a Totti, Batistuta e tanti altri grandi calciatori.

La Roma però è solo un trampolino di lancio per Montella. La sua esperienza nella capitale dura pochi mesi e, al termine della stagione 2010/2011, l’aeroplanino viene ingaggiato dal Catania. Nella città etnea Montella svela le proprie qualità di allenatore proponendo bel gioco e infondendo grande determinazione in una squadra pur modesta tecnicamente. La compagine siciliana ottiene agevolmente la permanenza nella massima serie, raggiungendo addirittura il proprio record storico di punti in Serie A.

Nell’estate del 2012 Montella viene ingaggiato dalla Fiorentina e raggiunge il quarto posto in classifica al termine della sua prima stagione. Nel 2014 ottiene la qualificazione per la finale di Coppa Italia contro il Napoli, che però si aggiudica il trofeo. La Fiorentina tuttavia raggiunge nuovamente il quarto posto al termine del campionato, confermando di essere uno dei migliori collettivi della Serie A. Nel mese di novembre 2015, conclusa oramai la sua avventura a Firenze, le sorti calcistiche di Vincenzo Montella si incrociano nuovamente con quelle della Sampdoria, che lo chiama per sostituire Walter Zenga.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati