Volete guidare il robot Curiosity su Marte? Ecco il gioco della Nasa

La NASA ha sviluppato un gioco che riproduce la vita del rover Curiosity su Marte. Ora sarà possibile per tutti vivere l'emozione di pilotare un robot sul suolo di Marte

Chi non ha mai sognato di andare su Marte? Di conoscere i segreti che nasconde nel suo sottosuolo? Tutti, da bambini, hanno guardato il cielo e pensato, almeno una volta, quanto sarebbe bello viaggiare su ognuno di quei puntini luminosi. Quest’estate, la NASA ha pensato a tutti loro.

Quest’anno, infatti, è stato celebrato il quarto anniversario dell’atterraggio della sonda spaziale Curiosity su Marte. Per celebrare l’evento la NASA ha simpaticamente pensato di ideare un applicazione facilmente accessibile a tutti.

Mars Rover Game

L’idea è stata quella di offrire a tutti la possibilità di guidare un robot sul suolo di Marte. E’ stata riprodotta un’applicazione bidimensionale nella quale una navicella spaziale stilizzata viaggia in un’unica direzione sul rosso terreno marziano. Il percorso è segnato da ostacoli e il robot non deve assolutamente capovolgersi. I punti si acquisiscono superando piccole pozze d’acqua inserite in profondità. La navicella le rileverà in automatico e aumenterà lo score.

L’obiettivo è semplice. Acquisire il punteggio più alto possibile proseguendo sul terreno scosceso. Il gioco è stato ideato per  dispositivi mobili, sia sui sistemi Android o sui sistemi iOS o anche chiunque abbia a disposizione un computer.

Gli sviluppatori e Curiosity

L’applicazione è stata prodotta dalla GAMEE. Gli sviluppatori erano estremamente curiosi del successo che avrebbe riscontrato scoprire le avventure della navicella spaziale Curiosity. Il gioco può essere sperimentato anche su internet, sebbene non renda come quello scaricabile su dispositivi mobili.

La navicella spaziale, infatti, è da sempre stata oggetto di grande ammirazione. Il MSL (Mars Science Laboratory) ha usato il rover denominato Curiosity per una missione di esplorazione sul pianeta Marte. E’ stato lanciato il 26 novembre del 2011 ed è atterrato su Marte quattro anni fa, il 6 Agosto 2012. L’obiettivo della missione era indagare il terreno marziano e verificare se fosse o meno ospitale per gli esseri umani. Appena atterrata, la navicella ha iniziato ad inviare immagini. Curiosity, inoltre, è stata dotata di strumenti scientifici raccolti e finanziati a livello internazionale e, pertanto, decisamente più potenti rispetto alle precedenti missioni. Il nuovo gioco progettato dalla NASA per GAMEE, consente di vivere, seppur in piccolo e senza finanziamenti internazionali, l’emozione di quel giorno.

Storie dal web

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti