Waffle Day: ecco cos'è e quando si festeggia il dolce svedese

Il 25 marzo in Svezia si celebra il Waffle Day: ecco di cosa si tratta

Fonte: istock

Se in Italia c’è il Pasta Day, in Svezia in questi giorni si festeggia il Waffle Day, ricorrenza nata per celebrare una bontà tipica di questo paese: il waffle. Si tratta di morbide e fragranti cialde, con una superficie a nido d’ape, consumate soprattutto in Svezia e Nord Europa. I waffel sono conosciuti anche con il nome di gaufre, per via della loro decorazione a “nido d’ape” (il termine in francese antico significa appunto “nido d’ape”).

Nonostante gli italiani siano parecchio affezionati ai loro dolci, in particolare al tiramisù, celebrato in questi giorni con il Tiramisù Day, negli anni hanno imparato ad apprezzare i waffle. Il motivo? Sono semplici da realizzare, golosi e perfetti sia per ricette dolci che salate. Per cucinarli però è fondamentale avere una piastra apposita.

I waffle possono essere gustati con il miele, con lo sciroppo d’acero o con una spolverata di zucchero a velo. Per renderle più golose queste cialde sono spesso accompagnate da crema pasticcera, cioccolato, frutta fresca, gelato o panna. In Svezia vengono consumati anche in versione salata con salmone affumicato, salumi oppure formaggi spalmabili. Ma come nasce il Waffle Day? In Svezia questa festività si celebra il 25 marzo e coincide con l’Annunciazione, ossia il giorno in cui, secondo la Chiesa, l’Arcangelo Gabriele apparve al cospetto della Vergine Maria per rivelarle che presto avrebbe avuto un figlio.

Questa ricorrenza è chiamata Vårfrudagen, Giorno di Nostra Signora, in Svezia e si pronuncia Våffeldagen, ossia giornata dei Våffel. Con il tempo la festività del 25 marzo ha assunto anche un significato laico, divenendo il giorno il cui si celebra il dolce nazionale amato in tutto il mondo per via dell’assonanza fra il termine Våffel e Waffle.

Il Waffle Day è particolarmente apprezzato e atteso in Svezia, soprattutto dai bambini, che vanno pazzi per questa golosità e hanno l’occasione di gustarlo una volta l’anno. I bambini svedesi infatti durante la settimana non possono consumare dolci ed è consentito loro di mangiarli solo nel week end e nelle festività, per preservarli dal diabete e dalle carie dei denti.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti