0, 0, 0, 1, 0, 0, 0 trend

Whatsapp non funziona più su alcuni telefoni: ecco quali

Dal 1 gennaio 2017 Whatsapp non funziona più su alcuni vecchi smartphone: ecco di quali si tratta e come risolvere il problema

Fonte: Twitter

Whatsapp ha smesso di funzionare su alcuni telefoni a partire dall’inizio del 2017. La famosissima app di messaggistica istantanea infatti non si può più utilizzare su diversi smartphone con vecchi sistemi operativi. Whatsapp ha smesso di funzionare in questo nuovo anno su tutti i cellulari con sistema operativo Android 2.2 Froyo uscito nel 2010 e su iOS 6, sistema operativo per smartphone Apple diffuso nel 2012 e su Windows Phone 7, uscito nel lontano 2010.

D’altronde Whatsapp l’aveva annunciato già quasi un anno fa e più precisamente nel febbraio 2016, quando aveva spiegato che i sistemi operativi meno aggiornati “non offrono il tipo di funzionalità di cui abbiamo bisogno per espandere le funzioni della nostra app in futuro”. L’annuncio è arrivato in contemporanea con tante novità di WhatsApp, fra cui le videochiamate e la possibilità di cancellare i messaggi inviati per sbaglio.

La società ha svelato anche che l’applicazione sarà operativa su BlackBerry, BlackBerry 10, Nokia S40 e Nokia Symbian S60 solamente sino al 30 giugno 2017, poi verrà disabilitata anche per questi smartphone. Secondo gli ultimi dati nel dicembre del 2016, lo 0,1 per cento degli utenti di Android aveva nel proprio cellulare ancora la versione 2.2., ciò significa che gli in queste ore oltre 1,5 milioni di persone potrebbero non avere più accesso a Whatsapp (su 1,4 miliardi di persone).

Il problema non presenta molte soluzioni. In sostanza per utilizzare Whatsapp su questi smartphone si potrà solamente provare ad aggiornare il sistema operativo se possibile oppure acquistare un cellulare nuovo. Chi ha uno smartphone vecchio può verificare la versione di Android installata entrando in Impostazioni e cliccando nel menù a tendina su Info. Qui si potranno scoprire varie informazioni sul dispositivo, in particolare la versione del sistema operativo. Gli utenti Android più esperti potrebbero invece provare ad installare custom ROM costruite su versioni più recenti dell’OS.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti