Tech

Windows Phone, il 3D è pre-touch ed è rivoluzionario

Il prossimo Windows Phone sarà integrato ad un display 3d touch innovativo, in fase di sviluppo grazie al Microsoft Kinekt Like

Fonte: flickr

Un 3d touch rivoluzionario: è la nuova funzione che gli esperti Microsoft stanno sviluppando per il prossimo Windows Phone. L’intenzione di introdurre un sistema alternativo per interagire con il display touch-screen, quantomeno all’interno dei modelli top di gamma, era già prevista nel 2014. Il progetto, però, venne messo momentaneamente da parte, ed il dispositivo non vide mai la luce. Tuttavia la ricerca riguardo il Microsoft Kinekt Like, non si è mai fermata, come dimostra il recente video realizzato dal reparto di sviluppo software.

Microsot Research ha rivelato proprio in questi giorni, alcune delle caratteristiche alle quali stava lavorando segretamente, durante lo sviluppo dei sensori per un display 3d pre-touch. Il suo proposito era di inserire ai lati degli smartphone di fascia alta, alcuni dispositivi in grado di rilevare i movimenti delle dita ed il modo in cui avviene la presa del cellulare da parte dell’utente. Con questa tecnologia, i cellulari 3d pre-touch potrebbero bloccare l’interruttore di orientamento anche quando si è sdraiati nel letto. I sensori permetterebbero inoltre, di registrare una serie di movimenti fino ad oggi trascurati.

Ad esempio la velocità di accostamento al display, che potrebbe essere usata nella gestione di nuove applicazioni. E’ comprensibile che l’azienda Microsoft abbia deciso di rimandare la vendita di questa versione di Windows Phone, a causa dell’attuale difficoltà nel trovare app, così avanzate tecnologicamente, da essere compatibili con il 3d pre-touch. La principale rivale, Apple, ha già messo in commercio il 3d touch, ma incontrando parecchie difficoltà. Tanto che, da questo punto di vista, i nuovi iPhone 6 e 6s si sono rivelati meno efficienti dei predecessori.

La stessa sorte è toccata a Sony e Samsung, anche se i touch screen da loro realizzati sono completamente diversi da quello in progettazione per il prossimo Windows Phone. Il pre-touch Microsoft, infatti, si propone di anticipare le informazioni, piuttosto che eseguire un mero comando. La risposta dello smartphone dovrebbe infatti avvenire solamente sulla base dei movimenti rilevati, senza che l’utente debba imparare una serie di tocchi pre impostati nel software. Non è chiaro se il nuovo progetto verrà mai messo in commercio, anche perché l’azienda si sta concentrando sullo sviluppo di Surface Phone e sul miglioramento della gamma Lumia.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati