0, 0, 8, 2, 0, 2, 0 trend

Zymal, l'imprenditrice di 10 anni che trasforma rifiuti in borse

Zymal è l'imprenditrice più giovane al mondo. Ha 10 anni e crea delle borse bellissime con i rifiuti

Fonte: Twitter

Zymal Umer è un’imprenditrice di successo che fabbrica e vende borse, realizzandole con i rifiuti. La sua particolarità? Ha solamente 10 anni! Questa ragazza vive in Pakistan e da qualche tempo ha deciso di perseguire un grande obiettivo: salvaguardare l’ambiente attraverso il riciclo. La sua attività è iniziata quando aveva sei anni e ha ideato il progetto Zee Bags.

Tutto è cominciato quando la giovane si è resa conto del problema dell’inquinamento nel suo paese e nel resto del mondo. “A scuola stavamo imparando di come l’inquinamento sta distruggendo l’ambiente – ha raccontato Zymal -. La maestra ci disse che una busta di plastica poteva metterci oltre cento anni per decomporsi. Vedendo quante di queste buste svolazzavano per le strade della mia città, mi preoccupai molto”.

L’idea geniale arrivò mentre Zymal, passeggiando per Sargodha, e vide un venditore ambulante che vendeva la sua merce all’interno di sacchetti creati con carta riciclata. Quella sera tornò a casa e realizzò il primo prototipo di borsa. Il successo è stato immediato, grazie soprattutto alla fantasia di questa piccola imprenditrice e al suo talento. Con i soldi guadagnati Zymal ha deciso di fare del bene, aiutando i bambini orfani dell’SOS Village di Sargodha, un orfanotrofio che ospita 140 bambini e si trova vicino a casa sua.

“Ho tanti amici che vivono lì. Una volta ci ho anche festeggiato il mio compleanno! – ha raccontato Zymal –. Quando ci andavo da piccola, portavo con me i giocattoli con cui non giocavo più per poterli regalare. Mi dispiaceva che questi bambini non avessero tutte le cose che avevo io e, appena ho iniziato a guadagnare, per me è stato naturale usare i miei soldi per aiutarli”.

La giovane non ha smesso di studiare, ma produce borse solo nel tempo libero. “Cerco dei modelli che mi piacciono su Internet e poi cerco di replicarli con i materiali che ho a disposizione – ha spiegato Zymal -. Quando c’è troppo lavoro mi faccio aiutare da mia madre, mia zia, mia nonna e i miei amici”.

Cosa farà in futuro la più giovane imprenditrice al mondo? “Voglio fare l’ingegnere per inventare cose nuove – ha spiegato lei -. Mi piacerebbe che questi bambini lavoratori iniziassero dei piccoli progetti per rendere la loro vita migliore anche a lungo termine, non solo nell’immediato. Nel loro poco tempo libero dovrebbero cercare di studiare il più possibile. È difficile, ma non è impossibile riuscirci”.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti