10 buoni motivi per bere latte di cammello

Il latte di cammello è una risorsa che viene utilizzata da sempre nel Medio Oriente, nel Nord Africa e nelle culture asiatiche. Scopriamo insieme i benefici di questa bevanda

Fonte: Pixabay

Lo sapevate che il latte di cammello è pieno di elementi nutrizionali utili per il nostro organismo? Se la risposta è no, vi consigliamo di leggere fino in fondo questo articolo. Il cammello è un animale che è stato addomesticato circa 4000 anni fa ed ha rappresentato una parte fondamentale per la sopravvivenza degli abitanti delle terre più aride. Il latte di cammello ha una composizione molto simile al latte umano, è molto più facile da digerire rispetto al latte vaccino e può aiutare a combattere la fame. Scopriamo insieme quali sono i dieci benefici che il consumo di questa bevanda può apportare all’organismo.

Tanto per iniziare, ogni genere di latte proveniente dal mondo animale è ricco di proteine, calcio, vitamina B12 e altri nutrienti essenziali. Tuttavia, il latte di cammello ha un più alto contenuto di calcio, tiamina, ferro, potassio e rame rispetto agli altri tipi di latte. Può essere un valido rimedio anche per coloro che soffrono di stati di ansia; essendo ricco di aminoacidi, favorisce il rilassamento e di conseguenza il sonno. Un altro motivo per bere il latte di cammello è determinato dalle oltre 200 proteine che sono in esso contenute.

Inoltre, per tutti coloro che soffrono di diabete di tipo 1, può essere un valido rimedio naturale, in quanto aiuta a diminuire i livelli di zucchero nel sangue e riduce in modo significativo la necessità di insulina. Se siete intolleranti al latte vaccino, il latte di cammello può essere un ottimo sostituto in quanto non contiene la beta lattoglobulina e la caseina, le due sostanze che sono responsabili delle reazioni allergiche. Questa bevanda è anche in grado di contrastare allergie o intolleranze verso altri cibi. Inoltre, stando ad uno studio che ha coinvolto circa 60 bambini, pare che il latte di cammello possa essere utilizzato come terapia per combattere l’autismo.

Questa bevanda infatti, ha delle proprietà antibatteriche, antivirali e immunologiche, un’alta concentrazione di vitamina C e antiossidanti; tutte queste proprietà sono in grado di contrastare l’insorgenza di diverse malattie neurologiche, che sono alla base di disturbi come autismo, Alzheimer, sindrome di Down e molto altro. Grazie a questi elementi può essere molto utile anche per rinforzare il sistema immunitario e per contrastare la quantità del colesterolo cattivo. Infine, il latte di cammello è di gran lunga più sostenibile rispetto agli altri.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti