10 buoni motivi per cominciare a bere latte di cammello

Il latte di cammello fa bene. Ecco 10 buoni motivi per cui è utile berne un bicchiere ogni mattina per colazione

Il latte è un alimento base della dieta, soprattutto quando si è bambini. Però c’è chi proprio non lo sopporta o addirittura chi non lo digerisce a causa di intolleranze o allergie. Per questo motivo nei supermercati più forniti non è difficile trovare ormai latte di capra o di soia, che risultano più digeribili. Ma ultimamente negli USA va di moda un nuovo tipo di latte, diverso e perfetto anche per gli intolleranti, quello di cammello.

La notizia può sembrare strana, si può pensare sia assurdo bere latte di cammello. Ma si dovrebbe ricordare l’ambiente in cui questi animali sono più sfruttati. Da più di 4000 anni infatti, i cammelli sono parte integrante della sopravvivenza delle popolazioni del deserto. Usati principalmente come mezzo di trasporto, forniscono un latte particolarmente nutriente e con una composizione vicina a quella del latte umano, proprio per la scarsità di acqua e nutrimenti nella zona in cui vivono.

Nutriente e anallergico

Il latte di cammello è disponibile sia intero che pastorizzato. Ha diverse varietà, alcune hanno il sapore del latte di mucca, altre invece sono più dolci ed alcune addirittura hanno un retrogusto salato. Un cammello produce giornalmente solo 1/7 del latte che produce mediamente un bovino. Inoltre la produzione di latte da questo animale avviene solo durante il suo periodo di gestazione. Per questo motivo il latte di cammello potrebbe diventare un alimento molto ricercato.

Sono le sue grandi proprietà, da poco scoperte dal mondo occidentale, a lanciarlo nel mercato. Questo tipo di latte è più nutriente di quello di mucca e contiene un amminoacido che aiuta il rilassamento cerebrale. Inoltre contiene più di 200 proteine, alcune delle quali presenti solo in esso. Degli studi hanno inoltre dimostrato che il latte di cammello aiuta ad abbassare il livello di zucchero nel sangue ed è privo delle due proteine che provocano le allergie al lattosio.

Ecologico e terapeutico

Oltre ad aiutare chi è intollerante al lattosio, uno studio condotto in Israele ha dimostrato che il latte di cammello può aiutare anche chi soffre di altre allergie alimentari. Un’altra scoperta è che questo tipo di latte aiuterebbe a combattere lo stress ossidativo nei bambini affetti da autismo. Questo fenomeno sarebbe alla base di varie malattie e i bambini sottoposti alla terapia a base di latte di cammello hanno riscontrato un aumento degli enzimi che proteggono contro lo stress ossidativo.

In più questo latte contiene anticorpi che rinforzano il sistema immunitario e lo aiutano a combattere le malattie. Inoltre è stato dimostrato che aiuta ad aumentare il colesterolo buono nel sangue e quindi ha effetti benefici su chi soffre di malattie legate al cuore. Infine il latte di cammello è molto ecologico, perché questi animali consumano molto meno rispetto ad una mucca, sia per quanto riguarda l’acqua che il cibo.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti