10 rimedi per gestire lo stress dell'ora legale

Evitare il caffè, disciplinare il sonno e fare attività fisica al mattino, alcuni dei suggerimenti per stemperare il passaggio all'ora legale

Fonte: Pixabay

Stress, stanchezza perenne emicrania e nervosismo possono avere tutti una matrice comune: il passaggio dall’ora solare a quella legale. Lo scivolamento in avanti delle lancette di soli sessanta minuti può avere delle conseguenze importanti sul nostro organismo regolato da abitudini stabilite da mesi. Ecco dunque che l’introduzione dell’ora legale può avere le stesse conseguenze del jet-lag.

Sia chiaro, i problemi che derivano dallo spostamento delle lancette non sono quanto di peggio possa capitare nella vita e spesso vengono risolti nel giro di una notte. Tuttavia, i più abitudinari possono risentirne per qualche giorno. Ecco allora qualche consiglio che vi permetterà di acquisire nuovamente il ritmo giusto per il vostro organismo.

Classici suggerimenti contro l’insonnia

Prima di tutto, per evitare l’effetto fuso-orario dell’ora legale è bene seguire le prassi che ben conoscono coloro che soffrono d’insonnia. Evitate di bere decine di caffè o bevande eccitanti solo per tenervi svegli durante la giornata. Non serve a molto e, inoltre, queste si accumulano nell’organismo e avrete difficoltà a prendere sonno la notte. Lo stesso vale per le sigarette: non fumate trenta minuti prima di andare a dormire.

Una delle abitudini che più aiuta il corpo è il fitness mattutino. Andate a correre, fate ginnastica, nuotate, queste attività risvegliano l’organismo e lo preparano alla giornata. L’alimentazione è poi fondamentale: seguite una dieta ipocalorica a cena e non mangiate prima di andare a dormire. Evitate di esporvi alle luci di TV, tablet e telefonini nei trenta minuti precedenti al sonno, piuttosto leggete un libro. Infine, non portate in camera da letto nient’altro che il pigiama, la stanza serve per dormire non per lavorare o lo svago.

Consigli ad hoc per l’ora legale

Ovviamente, oltre ai più tradizionali suggerimenti che chiunque soffre d’insonnia conosce, ce ne sono altri che più si adattano alle esigenze dovute al cambio dell’ora. La pratica più importante è quella di andare a letto e svegliarsi venti minuti prima la mattina, in modo da limitare l’impatto del cambio di ora.

Da qui, allineate per i giorni seguenti l’orario del risveglio e del sonno. Evitate quindi di far saltare le abitudini e disciplinate il vostro riposo. Infine, per i dieci giorni precedenti al cambiamento dell’ora e per i dieci seguenti, limitate o addirittura evitate di consumare alcol.

 

 

TAG:

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti