10 semplici e utili consigli per lavorare meglio

Volete lavorare in modo efficace senza stressarvi? Vi consigliamo dieci trucchi che possono rendere la vostra giornata lavorativa più semplice

Un metodo efficace per lavorare bene è organizzare e pianificare mediante una lista delle cose da fare, diciamo una sorta di tabella di marcia. Secondo uno studio scientifico, fare la stessa cosa prima di iniziare a lavorare comporterà il cervello ad aumentare il livello di concentrazione.

Infatti, il cervello assocerà la ripetitività dell’azione ad un rito. Ad esempio, tagliare le fette di salame può essere uno dei tanti metodi per raffinare la meticolosità dell’azione.

Consigli per migliorare l’attenzione

Quando si lavora occorre non avere alcuna distrazione attorno. Pertanto, se ad esempio dovete lavorare davanti al pc assicuratevi di tenere lontano da voi il cellulare o di spegnere la tv. Ogni lavoro richiede la massima concentrazione ed attenzione.  Se questo non dovesse funzionare, potete ricorrere ad altri piccoli stratagemmi. Quali?

I modi per resistere alle distrazioni sono vari: inserite un promemoria con frasi tipo “cosa stai facendo?Stai lontano dal cellulare o dalla tv!”; oppure installate applicazioni che possano bloccare i siti in modo da evitare di distrarvi per esempio sui Social Network. Ricordatevi di rispettare sempre l’ordine della vostra tabella di marcia. Solo in tal modo, infatti, potrete procedere avendo sempre il controllo della situazione.

Pianificazione del lavoro

Per evitare di ritrovarvi con l’acqua alla gola, pianificate sempre il lavoro impostando le scadenze. In tal modo, infatti, avrete modo di organizzare il lavoro in tempo senza alcun problema. Lavorare con la massima professionalità e precisione è il primo passo per garantire ed offrire un servizio efficiente. Soddisfare le esigenze dei clienti, ad esempio, è un obiettivo da prefissarsi e imporsi.

Per migliorare la vostra produttività fate delle pause. Il cervello non riesce a sostenere alti ritmi di concentrazione, ha bisogno di staccare la spina anche solo per pochi minuti. Adoperate la cosiddetta “tecnica del pomodoro“. In che cosa consiste? Si tratta di pianificare periodi di lavoro di circa 25 minuti con un intervallo di 5 minuti in modo da rilassarvi e riprendere le energie necessarie per ricominciare a lavorare. Ad esempio, potete approfittare del vostro momento di pausa per gustarvi un buon caffè o fare un piccolo spuntino/ merenda. D’altra parte, la pausa deve essere un momento di piacere, no?

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti