14 modi per riciclare i collant usati o rotti

La vita utile dei collant è davvero breve. Ma abbiamo pensato ad una serie di usi alternativi di questi indumenti una volta rovinati

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: Pixabay

I collant sono eleganti ma, purtroppo, hanno vita breve. È infatti fin troppo facile che in essi si creino buchi o smagliature. Inoltre, è sempre bene procedere con il lavaggio a mano, perché la lavatrice potrebbe romperli o allargarli eccessivamente. Per quanto essi non siano generalmente costosi -almeno nelle versioni svincolate dalle marche-, sembra sempre un peccato gettare via i nostri collant dopo così poco tempo.

Purtroppo, però, anche i collant più spessi e pesanti non hanno una grossa resistenza di fronte alle nostre unghie o alle varie superfici sulle quali ci sediamo quando li indossiamo. Dato che appare impossibile impedire a questi indumenti di rompersi, vogliamo proporvi una serie di modi alternativi per usarli quando non saranno più adatti a prendere parte ai vostri outfit.

Ottimi per pulire

  1. Potete usare i vostri vecchi collant per rimuovere lo smalto dalle unghie, dopo avervi versato del solvente.
  2. I collant, strofinati su scarpe di cuoio, contribuiranno a conferire loro più lucentezza.
  3. I collant possono, inoltre, essere usati per spolverare comodamente, se infilati a mo’ di guanto.
  4. Ricoprendo una spazzola con dei collant e facendo in modo che le setole fuoriescano, potrete spazzolarvi i capelli con la certezza che quelli spezzati rimarranno intrappolati nel collant, che sarà sufficiente gettare via.
  5. I collant possono essere utili a rattoppare una zanzariera rotta in attesa di cambiarla.
  6. Con pezzi di collant, provate a cucire piccole borse di nylon: è molto semplice e potrete riempirle di sapone o di profumatori per ambienti.
  7. Se coprite l’estremità del tubo del vostro aspirapolvere con un collant, potrete utilizzarlo per recuperare piccoli oggetti senza che questi ne vengano risucchiati.

Dalle piante ai peluche

  1. Se avvolto nel collant, il vaso di una pianta rende la stessa più protetta, in quanto le radici sono meno esposte e la polvere non entra direttamente in contatto con essa.
  2. Il tessuto del collant può altresì essere impiegato per realizzare artigianalmente un tatuaggio temporaneo.
  3. I collant possono essere utilizzati come contenitori di riviste arrotolate, ottimizzando così gli spazi ed evitando la polvere.
  4. Un consiglio per i fotografi: utilizzate i vostri vecchi collant come filtro del colore, mettendoli tra l’obiettivo della macchina fotografica e il soggetto da immortalare.
  5. Potrete impiegare i collant anche per appendere in cucina aglio e cipolle, risparmiando spazio.
  6. Se i vostri peluche sono ormai magri e malandati, potete utilizzare i vecchi collant come una nuova imbottitura, per poi ricucire il pupazzo ‘rimpolpato’.
  7. Infine, l’uso forse più tradizionale: indossate i collant sotto i pantaloni per soffrire meno il freddo. I buchi non si noteranno.

TAG:

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti