A Milano il negozio-palestra: più esercizi fai meno paghi

A Milano apre il negozio-palestra, un temponary store in cui più esercizi fai, maggiore è lo sconto sui prodotti che acquisti

Fonte: fitness.reebok

A Milano apre il primo negozio-palestra in cui più fai esercizio più hai diritto ad uno sconto sui prodotti. Si tratta di un temporary store targato Reebok che aprirà in Piazza Gae Aulenti dal 26 novembre al 24 dicembre. Il locale è suddiviso in due zone: da una parte si trovano gli scaffali con le magliette, le scarpe e le felpe, nell’altra invece è stata allestita una vera e propria palestra con tappetini, attrezzatura e specchi. I clienti, una volta entrati, potranno scegliere fra due tipologie di acquisto. Potranno scegliere ciò che desiderano e andare alla cassa per pagare oppure acquistare ad un prezzo ridotto dopo aver effettuato degli esercizi.

Le categorie sportive in cui si potranno cimentare i clienti sono quattro: corsa, yoga, crossfit e combat. In base al numero di esercizi effettuati si potranno ottenere sconti che vanno da 10 a 100 euro. Ad esempio una scarpa o un completo che costa 130 euro, potrà essere acquistata a 20 euro in meno. Per farlo basterà eseguire 25 squat. Lo sconto sarà di 30 euro se gli squat eseguiti diventeranno 40, e così via con sconti sempre maggiori a seconda del numero di esercitazioni.

Il negozio aprirà i battenti a Milano sabato 26 novembre e reterà aperto solo un mese, sino alla vigilia di Natale. In tutto questo periodo i milanesi e non potranno cimentarsi nello sport, dando sfoggio della loro bravura in palestra per ottenere lo sconto maggiore.

Una buona occasione per spingere anche i più pigri e sedentari a fare sport. Recenti ricerche infatti hanno dimostrato come la maggior parte degli italiani sia “allergica” allo sport. Sempre più italiani infatti decidono di abbandonare la palestra, tanto che il numero di iscrizioni nei circoli sportivi è diminuito del 40 per cento.

“Inutile prendersi in giro, il morso della crisi economica si fa sentire – ha spiegato Paolo Adami, presidente della Federazione italiana aerobica e fitness (Fiaf) -È già da qualche anno che si registra a macchia di leopardo un trend al ribasso, ma quest’anno sembra più considerevole. Naturalmente c’è anche chi rinuncia perché non motivato o perché non raggiunge i risultati sperati”.

Quest’anno sono un milione gli italiani che hanno detto addio alla palestra. “Alcuni, pur abbandonando la palestra, fanno attività fisica per proprio conto – ha spiegato Adami – Èinfatti in aumento il numero delle persone che va a correre nei parchi pubblici o quello di chi va in bici”.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti