A Oristano sono state trovate 100 uova di caretta caretta

Scoperta davvero unica sulla spiaggia di Arborea, in provincia di Oristano: deposte quasi cento uova di tartaruga.

1 Luglio 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!

Il litorale sardo ha riservato in questo inizio d’estate una sorpresa più unica che rara. Sulla spiaggia di Arborea, nella provincia di Oristano, sono state trovate novantotto uova di tartaruga caretta caretta. Un evento dalla rarità eccezionale che proprio per questo motivo ha richiesto interventi specifici da parte del Corpo Forestale. A individuare le uova è stato un abitante della zona che ha immediatamente inviato una segnalazione raccolta dalla sala operativa di Fenosu.

Gli operatori della Forestale hanno, dunque, provveduto alla verifica coinvolgendo a loro volta il centro di recupero CRes di Torregrande. Un’operazione impegnativa, dunque, che ha visto schierati insieme ai ricercatori anche l’AMP del Sinis e diversi veterinari dalla clinica Due Mari. Il dispiegamento di tante forze è, così, intervenuto per mettere in sicurezza un momento di grande delicatezza.

Quando gli esperti sono arrivati sul posto, infatti, la tartaruga caretta caretta stava deponendo le sue uova. Terminata l’operazione, verso la mezzanotte, l’animale ha ripreso il largo mentre il nido era presidiato in modo che tutto avvenisse nella più completa tranquillità. Ad assistere alla scena era arrivato nel frattempo anche il Sindaco della città.

Si è atteso quindi fino all’alba per riaprire il nido dove il personale del CRes ha contato tutte le uova deposte. Queste sono state poi trasferite in un angolo della spiaggia considerato più sicuro dal momento che la posizione originaria vicino alla battigia non era del tutto adatta. Il nuovo sito è stato recintato e coperto in modo da evitare l’attacco da parte di altre specie animali.

E la protezione è stata resa necessaria anche per tenere lontani bagnanti e curiosi che, avvicinandosi per sbirciare il nido, potrebbero danneggiarlo. A questo punto non resta che aspettare la schiusa.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti