Ad Acerra ricompare il misterioso blob dai tombini

Ad Acerra è scoppiato l’allarme dopo che un misterioso blob ha iniziato a fuoriuscire dai tombini per strada

Fonte: Facebook

È mistero ad Acerra, dove dai tombini è spuntato uno strano blob. Si tratta di una massa informe e schiumosa, che da qualche giorno continua a fuoriuscire dai tombini in grande quantità, invadendo la zona settentrionale di Acerra.

Il fenomeno ha allarmato i residenti, che hanno richiesto l’intervento della Protezione Civile, che però non è riuscita a fermare l’uscita del blob diventata sempre più copiosa. Il fenomeno si ripete ciclicamente da qualche tempo ogni volta che piove, ma non è chiaro quale sia l’origine. Secondo molti la fuoriuscita della schiuma potrebbe essere legata al fenomeno degli scarichi illegali che vengono effettuati da camion cisterna, che riversano liquidi tossici nei tombini di nascosto.

Un anno fa sempre ad Acerra, e più precisamente in via Silvio Pellico, alcuni cittadini denunciarono lo sversamento abusivo di materiale chimico nei tombini da parte di una ditta di smaltimento locale. In quell’occasione l’eccessiva pressione dello scarico dei camion cisterna causò la fuoriuscita dei liquami che si andarono a riversarsi sulla strada.

“Cose del genere – ha raccontato Alessandro Cannavacciuolo, noto ambientalista della zona – sono capitate più volte. In una di queste occasioni abbiamo denunciato in modo dettagliato i responsabili dello sversamento e della conseguente invasione di liquami nelle strade. Ma siamo ancora in attesa dell’esito delle indagini. Comunque – ha concluso Cannavacciuolo – l’episodio dell’anno scorso è stato accuratamente comunicato e denunciato al comando cittadino della polizia locale”.

Ad essere colpita, ad Acerra, anche via Mulino Vecchio, nella zona nordorientale. Qui la schiuma fuoriuscita dai tombini ha invaso la strada creando una scia lunga chilometri e mandando in tilt il traffico. In via Bruno Buozzi, nell’area nordoccidentale, il blob usciva fuori dai tombini con una tale forza e velocità da risultare pericoloso sia per i passanti che per le auto che transitavano nella zona.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti