Acne, cibi consigliati che possono diventare tuoi "amici"

Questa patologia cutanea non colpisce solo i più giovani, ma anche gli adulti: ecco come tenerla a bada con l'alimentazione

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Sbaglia chi pensa che l’acne sia un problema che riguarda solo gli adolescenti. Purtroppo questa patologia cutanea può presentarsi non soltanto durante la pubertà, ma anche in età adulta. Tra le cause scatenanti ci sono fattori genetici e mutamenti ormonali, per cui il follicolo pilifero e la relativa ghiandola sebacea si infiammano provocando la comparsa, spesso sul viso, degli odiosi brufoli.

Stress, cattiva detersione ed eccessi alimentari sono altri elementi che aprono la strada a tale patologia, ma la buona notizia è che mangiando i cibi giusti si possono limitare i danni.

Non è cosa rara constatare che chi soffre di acne abbia un’alimentazione ricca di grassi, fritti e zuccheri: niente di più sbagliato. Ci sono alimenti ben precisi da introdurre nella propria dieta per arginare il problema. Innanzitutto è opportuno mangiare frutta di stagione ricca di vitamina C, come gli agrumi, che rafforzano le membrane cellulari e aiutano a prevenire le cicatrici da acne, verdure a foglia verde ricche di vitamine, sali minerali e fibre che fanno da antiossidante naturale per la pelle. Via libera anche alle verdure che contengono vitamina A, che uno studio ha confermato come utili a ridurre la gravità dell’acne nei pazienti a tendenza acneica: quindi sì a carote, patate dolci, zucche, peperoni e melone. Ottimi anche i semi di zucca, ricchi di zinco come anche anacardi, manzo, tacchino, quinoa, lenticchie e frutti di mare.

Tra i cibi promossi pure il pesce, soprattutto quello azzurro perché è ricco di omega-3, quindi generoso in termini di acidi grassi essenziali che hanno un ruolo centrale nella riduzione delle infiammazioni che possono provocare o aggravare l’acne. L’olio extravergine di oliva a crudo, ricco di vitamina E, è un toccasana per la pelle, così come la frutta secca oleosa (noci e mandorle).

Fondamentale bere molta acqua, che aiuta a depurare l’organismo dalle tossine in eccesso e garantisce la giusta idratazione alla pelle. Indicato anche il tè verde, bevanda antinfiammatoria a livello dell’epidermide e ricca di antiossidanti che attivano la rigenerazione cellulare.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti