Addio a Kreole, il cane eroe: il messaggio dei Vigili del Fuoco

Dal crollo del Ponte Morandi ad Amatrice: la storia di Kreole e l'addio sentitissimo dei Vigili del Fuoco.

25 Agosto 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!
Fonte: Facebook

Il suo nome era Kreole e, senza dubbio, il corpo dei Vigili del fuoco amava il bovaro del bernese quanto e forse più di un collega, come dimostra il sentitissimo messaggio scritto sui social scritto in memoria del cane. Kreole è infatti scomparso, ma la sua storia continua ad essere un esempio e a commuovere gli utenti.

“La famiglia dei Vigili del Fuoco è particolarmente triste. – recita il messaggio sui social dei Vigili del Fuoco – Kreole, bovaro del bernese da 8 anni in servizio al nucleo cinofilo vvf Perugia, al fianco del conduttore Massimo Mancinelli, è deceduta dopo 2 mesi di malattia, colpita da un male incurabile. Presente e protagonista in tutte le grandi emergenze italiane: la ricordiamo al Ponte Morandi, ad Ischia, ad Amatrice oltre a tutte le ricerche persona in ambito regionale. Una carezza per questo soggetto bravissimo e dotata di grande simpatia…  Addio Kreole….”.

Kreole, infatti, è sempre stata presente negli eventi più catastrofici della nostra penisola: dal crollo del Ponte Morandi di Genova al terremoto che ha colpito Amatrice. I Vigili la ricordano come un cane bravissimo e “dotato di grande simpatia”, oltre a considerarla a tutti gli effetti “una collega e un’amica”.

Parole dolcissime per Kreole che, come tanti cani spesso al servizio dei Vigili del Fuoco e di altre unità (non solo italiane), ha collaborato attivamente e sempre in prima linea nel tentativo di salvare quante più vite umane possibili, spesso in condizioni per niente sicure. I Vigili del Fuoco sottolineano tuttavia che Kreole fosse tanto ligia e dedita al suo lavoro, quanto giocherellona nei momenti di pausa tra un salvataggio e l’altro o tra un’operazione e l’altra. Ricordarla, insomma, era inevitabile: e al cordoglio si sono uniti tantissimi utenti dei social che hanno mostrato dolore e affetto per Kreole.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti