Aereo costretto a tornare indietro per “odori molesti”

Un volo decollato da Londra h dovuto tornare al via per colpa di un paio di calzini sporchi.

17 Novembre 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: 123RF

Brutto quarto d’ora per i passeggeri di un volo aereo della compagnia Swiss International Airlines, costretto a fare dietrofront. L’aeromobile decollato dall’aeroporto di Londra Heathrow con destinazione Zurigo ha volato solo una trentina di minuti prima di invertire la rotta e tornare al punto di partenza. Il motivo? Un paio di calzini sporchi e maleodoranti in cabina di pilotaggio.

Ebbene sì, tanto hanno potuto due pedalini che hanno riempito l’ambiente di un olezzo davvero poco piacevole. Come riporta tgcom24 che riferisce la notizia dal canale francese Bfm Tv, durante il volo tutto sembrava procedere in maniera regolare fino a quando non è stata data notizia del rientro in terra britannica.

Come è facile immaginare non sono stati pochi i disguidi che i viaggiatori hanno dovuto affrontare a causa dell’inatteso – e spiacevole – cambio di programma. A partire dal fatto che in molti sono stati costretti a pernottare in hotel prima di poter ripartire per la Svizzera. Per questo motivo, un passeggero ha pensato di fare richiesta di indennizzo avanzando la relativa domanda alla Swiss International Airlines.

Ma, purtroppo per lui, non c’è stato nulla da fare e al danno si è aggiunta la beffa. “Circostanza eccezionale”, così la compagnia ha catalogato l’evento negando qualsiasi diritto al risarcimento. In caso di ritardo prolungato, infatti, in Europa è previsto un rimborso che si può chiedere in tempi e modi definiti per ogni società. È sempre tgcom24 a pubblicare il messaggio che il passeggero avrebbe ricevuto dalla compagnia.

“L’aereo è stato costretto a tornare a Londra a causa dell’odore di calzini sporchi nella cabina di pilotaggio – si legge – Consideriamo la cancellazione del volo circostanza straordinaria. Per questa ragione, dobbiamo rifiutare la sua richiesta”. D’ora in poi i viaggiatori sono avvisati.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti