Agenti bloccano le auto per recuperare due cani smarriti

A Roma, due cagnolini si sono smarriti e per recuperarli gli agenti hanno fermato il traffico a Ponte Flaminio.

27 Marzo 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!
Fonte: 123RF

Una donna si è presentata piangendo in un Commissariato a Roma, perché aveva smarrito Trilly e Cookie, i suoi cagnolini. Una storia che non ha nulla a che vedere con l’emergenza del Coronavirus, ma che rappresenta una bella parentesi in un periodo fortemente negativo per la popolazione italiana.

La storia che vi apprestiamo a raccontare è infatti a lieto fine, e più che mai in questi giorni se ne sente il bisogno.

Perché gli agenti – commossi dalla foga con cui la donna ha chiesto aiuto per ritrovare i propri cani – si sono subito prodigati nelle ricerche. Dopo aver esaminato l’area che la cittadina aveva indicato come quella in cui aveva visto Trilly e Cookie per l’ultima volta, li hanno infine avvistati a Ponte Flaminio, mentre percorrevano la carreggiata visibilmente impauriti.

I cani, infatti, evidentemente erano finiti proprio in mezzo alla strada e la polizia ha subito notato quanto gli animali fossero a disagio e spaventati. Per quanto il traffico in questi giorni non sia paragonabile a quello dei tempi prima dell’emergenza sanitaria, i due cagnolini erano comunque a rischio, soprattutto per il visibile smarrimento mostrato quando sono stati avvistati.

Per recuperarli ed evitare che Trilly e Cookie rischiassero di finire sotto un’auto, gli agenti hanno quindi bloccato il traffico convincendo i due cani a salire nella loro auto. Un’operazione delicata, che ha mostrato però tutta l’umanità degli agenti di polizia e la loro disponibilità ad aiutare la donna che aveva denunciato la scomparsa dei suoi amati cani.

Tornati in Centrale con Trilly e Cookie, la loro padrona ha potuto così riabbracciarli e non sono mancati i ringraziamenti alle autorità, intervenute – va detto – in men che non si dica per evitare il peggio. La notizia è stata riportata dai giornali locali ed è sembrata una boccata d’aria fresca in un periodo ricco di notizie negative.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti