Al primo appuntamento parla del tuo ex #lodicelascienza

Potrebbe sembrare un clamoroso epica fail, eppure non è così: ecco spiegato il perchè

Primo appuntamento: tensione alle stelle, salivazione azzerata e una gran confusione in testa (se sbadigliate, è fatta!). Di cosa è meglio parlare e di cosa no? Riusciremo subito a cogliere qualche punto in comune oppure faremo qualche gaffe che comprometterà tutta la serata?

Gli esperti ci corrono in aiuto con un assist inatteso: se volete parlare del vostro ex, fatelo pure senza problemi. Potrebbe sembrare un epic fail, eppure non è così ed è l’esperto di relazioni James Preece a spiegarci come e perché. Il come è estremamente importante: iniziare scherzando sul proprio ex potrebbe essere un modo per far capire all’altro che siamo pronti ad andare avanti, che ormai per noi la questione è definitivamente chiusa.

Ovviamente, cosa diversa sarebbe scoppiare in lacrime ricordando i bei tempi andati… in quel caso forse il primo appuntamento resterebbe anche l’unico!

Parlare dell’ex al primo appuntamento serve anche a spiare la reazione dell’altro: se si ingelosisce subito potrebbe essere un primo campanello d’allarme, mentre se accetta di condividere i ricordi della persona che ha davanti senza calpestarli dimostra empatia e comprensione.

Il nostro amato/odiato ex potrebbe quindi rendersi utile all’inizio di una nuova relazione: sapevate anche che se vi chiama con il nome dell’ex è buon segno e che comunque possiamo cancellarli anche dalle vecchie fotografie? E’ proprio vero che non si finisce mai di imparare!

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti