Allenati col freddo, dimagrirai di più

Per quanto non sia per niente allettante, l'allenamento all'aria aperta in inverno ha i suoi vantaggi: scopriamoli insieme

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Trovare la giusta motivazione per allenarsi, soprattutto da un anno a questa parte con le palestre chiuse, è davvero difficile. Nei mesi più freddi, poi, la sfida di uscire dalle coperte e andare a correre all’aperto sembra troppo ardua per chiunque. Eppure fare attività fisica quando la colonnina di mercurio viaggia verso il basso fa bene e permette di dimagrire di più.

Certo, bisogna prendere qualche precauzione, dal momento che il freddo provoca una contrazione delle fibre muscolari. Indispensabili quindi alcuni minuti di esercizi di mobilità delle articolazioni, come circonduzioni e rotazioni, prima di entrare nel vivo dell’allenamento. Utile anche un automassaggio a base di olio canforato su gambe, polpacci, caviglie e spalle prima di uscire di casa: questo consente di attivare immediatamente la microcircolazione locale, oltre ad avere grandi capacità riscaldanti su tessuti e legamenti.

Altrettanto importante è vestirsi adeguatamente, optando per un outfit “a cipolla” possibilmente con capi tecnici traspiranti, isolanti e impermeabili.

Una volta che siamo ben equipaggiati per affrontare le temperature più rigide possiamo allenarci, con la consapevolezza che il nostro corpo ci ringrazierà. Il motivo? Con il freddo il consumo calorico è maggiore, perché buona parte dell’energia viene usata per mantenere la temperatura corporea a livelli ottimali. Più questa è bassa, maggiore è la differenza termica che il corpo deve compensare, bruciando quindi più calorie.

Se poi decidiamo di fare un ulteriore sacrificio e impostare la sveglia qualche minuto prima per allenarci di buon’ora, non solo riduciamo l’esposizione all’inquinamento atmosferico, ma diamo una sferzata di energia all’organismo che prosegue anche nelle ore successive. Questo perché il bioritmo degli esseri umani prevede un picco di cortisolo, l’ormone che dà sprint al metabolismo, nelle prime ore del giorno. Al contrario, allenarsi di sera fa riaccendere il motore al nostro corpo, e la conseguenza è che si potrebbe riposare male.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti