Ambasciatore greco in Brasile ucciso, sospettata la moglie

La polizia conferma che il cadavere è di Kyriakos Amiridis

Fonte: Copyright (c) APCOM.

Roma, 30 dic. (askanews) – La polizia brasiliana ha confermato che il corpo carbonizzato ritrovato in un’automobile a Rio de Janeiro è quello dell’ambasciatore della Grecia in Brasile Kyriakos Amiridis e secondo ‘O Globo’ le indagini propendono ora per un delitto a sfondo passionale: è stato ordinato infatti l’arresto della vedova del diplomatico, Françoise di Souza Oliveira, e di un poliziotto militare, Sergio Gomes Moreira Filho, che sarebbe l’amante della donna. La donna è stata ascoltata in mattinata dalla divisione omicidi. Sarebbero inoltre stati chiesti altri ordini di arresto per due persone sospettate di complicità nell’omicidio, ma i nomi non sono stati rivelati.

Amiridis, in base alla ricostruzione fatta dagli inquirenti, è stato ucciso nella casa dove stava trascorrendo le vacanze con la famiglia a Nova Iguaçu (e dove sono state ritrovate tracce di sangue su un divano) e poi il suo corpo è stato portato nell’automobile presa a noleggio, che è stata incendiata. La vettura, carbonizzata, è stata ritrovata nei pressi di una tangenziale.

Il capo della missione greca a Brasilia, 59 anni, era arrivato in vacanza a Rio il 21 dicembre e il suo rientro al lavoro era previsto per il 9 gennaio. La famiglia ha denunciato la sua scomparsa mercoledì, affermando che non c’erano notizie dell’uomo da lunedì.

Amiridis era stato nominato ambasciatore in Brasile quest’anno, dopo quattro anni da capo missione in Libia.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti