Amburgo: prova a portarsi a casa la traversa per ricordo

Amburgo salvo dalla retrocessione all’ultima giornata di campionato grazie alla vittoria sul Wolfsburg. Un tifoso si prende la traversa come ricordo

Fonte: Twitter

L’Amburgo si salva ancora una volta dalla retrocessione e i tifosi impazziscono di gioia. Invadono il campo, devastano il terreno di gioco e qualcuno, si porta a casa la traversa come souvenir. Tutto questo è successo sabato, al temine della partita con il Wolfsburg. L’Amburgo è il club più antico della Bundesliga, l’unico a non essere mai sceso di categoria.

Ma come succede in questi ultimi tre anni, la squadra si ritrova a lottare per evitare la retrocessione , che sistematicamente ottiene con un gol poco prima del termine della partita. Così, al fischio finale, i tifosi sono esplosi di gioia ed hanno invaso il campo: chi portava via le zolle del campo, chi la rete della porta, chi la traversa …

Il protagonista

La polizia è stata costretta a fermare un giovane tifoso che si aggirava alla stazione centrale con la traversa di una porta da 14 Kg. Il protagonista di questa vicenda è Hauke, 18enne tifoso dell’Amburgo. Intervistato dalla Bild, racconta: “Ho incontrato un ragazzo fuori dallo stadio che aveva la traversa in mano. Io stavo portando via una zolla d’erba, gli ho chiesto se volesse scambiarla e mi ha detto di sì. Poi ho supplicato gli steward di farmi uscire.”

Le conseguenze

La traversa è in mano alla polizia che ha dovuto sequestrarla. Adesso sarà la società dell’Amburgo a dover prendere una decisione: se non dovesse sporgere denuncia per furto, la traversa della porta potrebbe rimanere al giovane tifoso. Hauke diventerebbe così un idolo della curva, perché il primo compito di un vero tifoso è: ricordare tutte le partite più importanti del proprio club. Gare da raccontare con orgoglio, potendo dire “io c’ero”. E quale migliore ricordo della traversa?

L’Amburgo calcio

L’Amburgo è la squadra più antica di tutta la Bundesliga, l’unico club a non essere mai retrocesso. Ha vinto scudetti, coppe nazionali e una Champions League. Trofei che gli hanno permesso di essere tra le squadre più prestigiose di Germania. Negli ultimi anni però, è in profonda crisi: si è salvato tre volte quando ormai sembrava spacciato e per due volte agli spareggi. Sabato scorso ha segnato all’88’ il gol che ha messo la toppa a una stagione disastrosa.

TAG:

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti