Amici, i ribelli contro Morgan. Ecco la loro versione

Mike Bird e Shady spiegano perché abbiano chiesto alla produzione di cambiare coach

“Stimiamo Morgan come artista”, ma “abbiamo bisogno di un vero coach. Lui non c’era mai, non faceva lezioni singole con noi, si limitava a spiegarci il significato dei pezzi. E anche in puntata parlava più delle canzoni che di noi”.

Sono chiari e decisi Mike Bird e Shady nello spiegare perché insieme al ballerino Sebastian abbiano chiesto alla produzione di Amici di cambiare direttore artistico/coach alla squadra dei Bianchi. Da ciò è nato l’addio al programma del leader dei Bluvertigo.

“Siamo tristi per le sue dichiarazioni – aggiunge il 23enne Mike Bird – non è vero che siamo sempre controllati, nel programma c’è grande libertà”. L’unica cosa che “la produzione ci ha chiesto di non dire è il nome del nuovo coach che già conosciamo”, aggiunge Shady. Il nome verrà annunciato ufficialmente la prossima settimana.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti