Amore pensaci tu, quattro papà sull’orlo di una crisi di nervi

Fonte: Instangram

I tempi cambiano e così la famiglia tradizionale, fondata su una suddivisione precisa dei ruoli tra donna e uomo, viene a mancare. In una società in cui la donna sempre più spesso decide di avere sia una famiglia che un lavoro che cosa succede quando i ruoli vengono completamente invertiti? In fondo chi ha stabilito che la madre debba occuparsi esclusivamente della casa e dei figli e il padre debba pensare solo al lavoro?

La nuova Fiction di Canale 5 ” Amore pensaci tu, quattro papà sull’orlo di una crisi di nervi” affronterà proprio questo delicato argomento in dieci divertenti e originali puntate a partire dal 17 febbraio.

Come verrà affrontato questo delicato tema e da chi saranno impersonati i protagonisti?

I quattro papà, interpretati da Filippo Nigro, Carmine Recano, Fabio Troiano e Emilio Solfrizzi, avranno esperienze passate diverse (chi si deve mettere alla prova come padre per la prima volta e chi si rimette in gioco riprendendo a lavorare dopo molto tempo passato a fare il “mammo“) e rappresenteranno famiglie differenti (da quella più tradizionale a quella omosessuale).

Nonostante queste apparenti differenze si troveranno tutti ad affrontare i problemi di tutti i giorni, come svegliare e portare a scuola i figli, occuparsi della pulizia della casa e della spesa sempre però senza tralasciare il rapporto di coppia. Oltre a tutto ciò dovranno risolvere anche problemi ben più imprevedibili e impegnativi, come la scoperta della gravidanza di una figlia adolescente  o il furto di uno scuolabus creando gag divertenti e a volte davvero esilaranti.

Come se la caveranno con questa importante sfida?

Gli attori che sono stati intervistati hanno dichiarato di essersi divertiti molto a interpretare questi particolari ruoli e che molte delle esperienze vissute nella finzione sono state utili nei rapporti della vita reale.

I personaggi, ognuno con il proprio carattere e la propria personalità, riusciranno a risolvere le prove che man mano gli si presenteranno davanti. Alcuni avranno più difficoltà nei rapporti con i figli e saranno più inclini ad alzare la voce (cosa che spesso gli si ritorcerà contro), altri si dimostreranno più comprensivi e pazienti, ma comunque tutti riusciranno a dimostrarsi all’altezza di questo delicato compito. Non manca quindi che augurarvi buona visione e buon divertimento!

TAG:

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti