Amri, giusto diffondere nomi e foto degli agenti?

Sui social: "Avete dimenticato l'indirizzo"

Fonte: Copyright (c) APCOM.

Roma, 23 dic. (askanews) – Germania/ ## Morte Amri, diffusi nomi e foto agenti: polemica sui social “Ora l’Isis ringrazia”,
Roma, 23 dic. (askanews) – Sui social network divampa la polemica dopo che il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni ha diramato i nomi dei due agenti che questa mattina, a Milano, hanno partecipato all’operazione in cui è rimasto ucciso Anis Amri, il presunto terrorista di Berlino.

“Grazie a Christian Movio e Luca Scatà, due giovani agenti che fanno onore a tutte le forze dell’ordine”, ha scritto Gentiloni sul suo profilo Twitter, dopo che in una conferenza stampa a Palazzo Chigi aveva detto: “Una gratitudine speciale va al giovane agente Cristian Movio, rimasto ferito nell’operazione di Sesto San Giovanni, e al suo collega Luca Scatà: hanno mostrato coraggio e capacità professionali”. In mattinata il Ministero dell’Interno aveva poi diffuso la fotografia dal letto d’ospedale di Movio, l’agente rimasto ferito nella sparatoria.

Ma la decisione a molti non è piaciuta, anzi si sono moltiplicati i commenti negativi e i post di polemica e indignazione per denunciare come la decisione di rendere note generalità e foto possa ora mettere a repentaglio la sicurezza dei due poliziotti.
Qualcuno ha anche chiesto le dimissioni del premier e del ministro dell’Interno, Marco Minniti.

“Isis ringrazia Paolo Gentiloni per aver divulgato nome e cognome degli agenti. Cortesemente se può favorire l’indirizzo preciso…grazie”; “Sbagliato dire i loro nomi, adesso chi li proteggerà dalle eventuali ritorsioni che potrebbero ricevere?”; “Magari dai anche l’indirizzo di casa. Ma non era meglio l’anonimato in questo caso…inteligents”; “Signor Gentiloni si è dimenticato di divulgare l’indirizzo della famiglia degli agenti di Polizia e il numero di tel”; “Rivelare il nome degli agenti via twitter…bravo…lei è proprio un genio”; “Segnalo sommessamente che ha dimenticato di fornire l’indirizzo del domicilio”: sono solo alcuni dei commenti postati sulla pagina Twitter di Gentiloni.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti