Tutto vero: Amy Winehouse ha appena annunciato un tour

Nel 2019 ci sarà un tour di Amy Winehouse. Non ci credete? Eppure è proprio così

Si, sembra assurdo, ma Amy Winehouse tornerà in concerto. Ovviamente non di persona, ma sotto forma di ologramma.

Amy Winehouse è stata una delle artiste più apprezzate degli anni Duemila. La sua carriera è durata giusto il tempo della scia una stella cometa, bruciata troppo in fretta per l’impatto con un mondo che l’ha fagocitata in un attimo. Era una ragazza fragile Amy, che non ha resistito al peso della fama e alle pressioni dello show business: e allora la dipendenza dall’alcol e dalle droghe, e la mancanza di aiuto. La macchina dei soldi si era messa in moto e non c’era tempo per farla fermare: doveva produrre dischi e vendere canzoni finché era ancora una gallina dalle uova d’oro. Oppressa, confusa e lasciata in balia di se stessa, Amy Winehouse è morta a soli 27 anni – entrando nel purtroppo famoso Club dei 27 – forse per intossicazione da alcol.

Amy Winehouse è scomparsa nel 2011. Eppure continuerà a cantare nel 2019. A darne la notizia è stato il padre, intervistato da Reuters: «I fan hanno chiesto a gran voce qualcosa di nuovo di Amy, ma in realtà non c’è nulla di nuovo. Abbiamo pensato che sarebbe stato un modo straordinario per Amy sia di rivisitare i suoi fan attraverso un ologramma, sia anche una buona cosa per raccogliere fondi per la nostra fondazione».

La produzione dello spettacolo di Amy Winehouse, previsto per il 2019, è curata da BASE Hologram, un’azienda che si occupa proprio della creazione di ologrammi. In che modo? Sarà utilizzata un’attrice che si muoverà proprio come faceva Amy sul palco. Poi, grazie a un computer, le immagini della cantante saranno generate dal computer, sovrapponendosi alla persona reale. Il progetto ha avuto la benedizione della Amy Winehouse Foundation e dalla sua famiglia, che si è detta contenta di questa celebrazione. Il ricavato del tour 2019 andrà proprio all’associazione dedicata ad Amy, che si occupa di aiutare ragazzi che hanno problemi di dipendenza da alcol e droghe.

La decisione della famiglia di Amy Winehouse di autorizzare il tour del suo ologramma è destinata a suscitare scalpore. Sono molte le persone che credono si debba lasciare in pace la cantante che, nemmeno da morta, a quanto pare può riposare.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti