Anche la pentola a pressione ha una app per smartphone

La pentola a pressione entra nel XXII secolo: non solo programmazione elettronica, ma un'app che consente di controllare la cottura dal proprio smartphone

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!
Fonte: flickr

L’app per pentola a pressione riuscirà a convincere anche chi è ancora scettico sull’utilizzo di questo prezioso alleato in cucina: servirsi di questo strumento diventa infatti ancora più pratico, grazie alla possibilità di controllare l’utensile dal proprio smartphone. Questo vantaggio si aggiunge agli altri, tradizionali e noti, come quello di una modalità di cottura particolarmente sana, perché consente di preservare preziosi nutrienti (come proteine, vitamine e sali minerali) che spesso vanno persi con altri tipi di cucina.

Quando si familiarizza con le potenzialità offerte da questo strumento, si riesce non solo a preparare pietanze gustosissime, ma anche a risparmiare sensibilmente in termini di tempo ed energia. Le pentole a pressione di ultimissima generazione ci permettono di avere questi fondamentali lati positivi insieme a molto altro, grazie all’invenzione di apposite app. Merita innanzitutto un cenno il discorso sulla sicurezza di utilizzo, che ancora intimorisce: le versioni più moderne sono dotate di molteplici meccanismi di sicurezza (addirittura dieci!) e il corpo della pentola non diventa mai incandescente, così da non riscaldare ciò che le sta accanto e ridurre il rischio di spiacevoli incidenti.

Anche l’efficienza energetica è potenziata, consentendo un risparmio di energia fino al 70%. Il processo di cottura è completamente programmabile e permette di scegliere tra diverse modalità che ci consentono di avere a disposizione, a seconda delle esigenze, uno strumento di cottura lenta, una vaporiera, un cuociriso o una yogurtiera. La programmazione consente di avviare la cottura nell’arco delle 24 ore, in modo da avere i piatti pronti all’orario stabilito. È sufficiente aggiungere gli ingredienti a crudo desiderati, chiudere la pentola a pressione, selezionare programma o ricetta prescelti, e il gioco è fatto.

L’app appositamente studiata rappresenta la geniale ciliegina sulla torta, perché permette di controllare l’utensile direttamente dal proprio smartphone, impostando la modalità e i tempi di cottura desiderati e attingendo al ricco ricettario a disposizione. È prevista anche la possibilità di salvare delle ricette personalizzate: tutto ciò andrà fatto sarà indicare la pietanza prescelta e il nostro fidato aiutante eseguirà in autonomia i passi necessari per cucinarla, liberandoci dal pensiero (e dal fastidio) di dover tenere sotto controllo la pressione e regolare la temperatura senza perdere di vista le lancette dell’orologio.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti