Animali senzienti per legge: la rivoluzione di Elisabetta II

La regina Elisabetta II ha introdotto una nuova legge nel Regno Unito che tutela gli animali come “esseri senzienti” e vieta l’import di foie gras.

17 Maggio 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

La regina Elisabetta II ha introdotto nel Regno Unito una nuova legge che riguarda gli animali domestici e non solo. Le parole della regnante in occasione dell’annuncio della norma sono state subito definite “rivoluzionarie” e, in effetti, i cambiamenti sono davvero notevoli. Con questa legge, l’isola d’oltremanica diventa pienamente un paese animal-friendly che intende garantire la salute degli animali domestici.

Elisabetta II, infatti, nel suo tradizionale discorso a Westmister – primo appuntamento ufficiale dopo la morte del compianto consorte – ha definito gli animali “esseri senzienti”. Nello specifico, le parole della regina riguardano cani e gatti ma anche gli animali d’allevamento e la fauna selvatica. E sulla base di questo principio viene introdotta una nuova normativa per promuoverne il benessere.

Subito accolta con entusiasmo dagli animalisti, la norma studiata dal Segretario per l’Ambiente George Eustice introduce alcuni cambiamenti. Intanto, sancisce pene severe per le importazioni illegali di animali esotici o a rischio estinzione. Inoltre, introduce l’obbligo di microchip anche per i gatti domestici. In generale, poi, la legge si impegna a contrastare l’abbandono degli animali domestici e istituisce un organo speciale che intervenga in caso di furto.

Per quanto riguarda, invece, le specie selvatiche, la normativa vieta di tenere in casa i primati e limita le trappole a colla. Inoltre, viene disincentivata la caccia alla lepre anche grazie a finanziamenti a progetti di conservazione faunistica. È vietata l’esportazione di animali vivi per la macellazione e sono introdotte nuove norme per l’igiene e il benessere degli stessi. Non solo: la polizia vede anche aumentare i suoi potere in difesa degli allevamenti .

L’ultimo punto riguarda, infine, le importazioni con il divieto di far entrare nel Paese animali in via di estinzione come trofei di caccia. Vietata anche la vendita di avorio e foie gras oltre al commercio di pinne di squali.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti