0, 0, 0, 0, 0, 0, 1 trend

Antartide, scoperto 'mondo nascosto' sotto il ghiaccio

I ricercatori che studiano l'Antartide sono rimasti sconcertati dopo aver scoperto un "mondo nascosto" brulicante di vita marina sotto il ghiaccio

10 Giugno 2022

L’Antartide continua ad affascinare la comunità scientifica per i misteri che ancora nasconde, ma piano piano i ricercatori impiegati in studi e analisi stanno svelando ogni segreto (tra questi la presenza di 91 vulcani potenzialmente molto pericolosi).

L’ultimo in ordine di tempo è stato portato alla luce da un gruppo di scienziati neozelandesi che ha scoperto un intero ecosistema vivo e pulsante a soli 500 metri sotto la piattaforma di ghiaccio di Ross in Antartide, la più grande presente.

Sotto la Ross Ice Shelf si trova – e gli studiosi lo sapevano da tempo – una incredibile rete di fiumi e laghi d’acqua dolce e i neozelandesi hanno scovato un vero e proprio mondo perduto all’interno di un estuario che sfocia nel mare di Ross.

L’obiettivo della ricerca era lo studio degli effetti del cambiamento climatico (ecco perché i pinguini stanno scappando a causa del surriscaldamento) dopo che il Prof Huw Horgan, docente di glaciologia geofisica presso il Centro di ricerca antartico di Te Herenga Waka dell’Università Victoria di Wellington (Nuova Zelanda) aveva scoperto l’esistenza dell’estuario pochi mesi fa disvelando una spaccatura grazie alle immagini satellitari.

Ebbene, sotto la piattaforma di ghiaccio sono stati avvistati anfipodi, un ordine di crostacei parenti di gamberi, granchi e aragoste: questi animaletti di 5 mm sono fondamentali nella catena alimentare e sono stati riconosciuti solo dopo aver escluso problemi tecnici all’attrezzatura immersa nelle acque ghiacciate.

Entusiasta per la scoperta, l’ oceanografo fisico presso il National Institute of Water and Atmospheric Research (NIWA) della Nuova Zelanda ha dichiarato: “avere tutti quegli animali che nuotavano intorno alla nostra attrezzatura sta a significare che c’è chiaramente un ecosistema importante lì”.

Tanto c’è ancora da fare per capire di cosa si nutrono gli anfipodi, dunque seguiranno numerose ricerche sulla temperatura e il DNA dell’acqua al fine di approfondire la composizione dell’ecosistema situato in uno dei posti più affascinanti della Terra.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti