Chi è Antonio Marino, concorrente di The Voice 2018

Scopriamo chi è Antonio Marino, concorrente di The Voice of Italy 2018 che con il suo canto Soul emoziona i coach e commuove J-Ax

Tra i concorrenti di The Voice of Italy 2018 c’è anche Antonio Marino, 35 anni, di Napoli. Antonio racconta di sé prima dell’esibizione: “Penso di essere nato per fare questo lavoro”, dice.

Fin da bambino, è stato paffutello e per questo preso di mira dai compagni. In realtà per lui il peso non è mai stato un problema, ma “forse”, dice, “lo era per gli altri”. Antonio dichiara che il peso è diventato un problema 10 anni fa, quando ha partecipato ad XFactor. Lì ha capito che il suo fisico non era ciò che la maggior parte delle persone si aspettavano da un idolo per teenager. Confida anche di aver provato a cambiare strada, ma di non riuscire a camminare su un sentiero diverso da quello della musica.

Poco prima della sua esibizione, l’amica confida a Costantino della Gherardesca che la forza di Antonio sta nei demoni che si porta dietro.

Forse questi demoni sono usciti fuori sul palco, perchè la sua interpretazione di “Who’s lovin’ you” fa girare tutti i giudici. Al Bano si gira al primo acuto, seguono poi Cristina, un J-Ax commosso e Renga. Il rapper milanese ammette: “ti amo e ti odio, perchè avevo promesso di non piangere e invece mi hai fatto versare qualche lacrima”.

La sua voce emoziona e tra tutti i coach che lo vogliono nel proprio team, Antonio sceglie Cristina: “Sono scaramantico, ho sognato uno di voi la notte scorsa”. Antonio ha seguito il suo sogno.

Su Rai Due va in onda The Voice of Italy 2018, il talent della musica che quest’anno è alla sua quinta edizione. La struttura del programma ha subìto importanti variazioni per questa edizione: delle otto puntate, le prime quattro sono dedicate alle blind audition. Durante le audizioni al buio, i coach sono chiamati ad ascoltare oltre cento concorrenti alla ricerca della più bella voce d’Italia.

Le prime quattro puntate porteranno alla selezione di 48 aspiranti cantanti, 12 per ogni team si contenderanno il posto dentro The Voice durante i Knock Out.

Dopo due puntate di gare, nelle quali i gruppi perderanno otto concorrenti ciascuno, ci sarà l’unica battaglia finale. Questa sarà come in tutte le edizioni live, completa di band musicale, corpo di ballo e partecipazione del pubblico tramite il televoto. Saranno infatti le persone da casa, con la loro preferenza, a scegliere il vincitore di The Voice of Italy 2018.

A condurre le otto puntate del talent show è stato chiamato Costantino della Gherardesca, che con la sua leggerezza e le sue battute, promette una conduzione fresca ma che sappia anche tenere alto il ritmo.

Le poltrone girevoli dei coach sono invece occupate da quattro famosi cantanti che non potevano essere più diversi, ma che forse proprio per questo motivo si ritrovano equilibrati e ben amalgamati. J-Ax è il veterano, quello che più conosce le dinamiche dello show, avendo partecipato già a due edizioni. Al suo fianco tre coach esordienti, ma artisti di grande esperienza: Al Bano, Francesco Renga e Cristina Scabbia, leader dei Lacuna Coil.

antonio marino the voice 2018

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti