Apple non centra i target, niente bonus per il Ceo Tim Cook

Il compenso cala a 8 milioni

Fonte: Copyright (c) APCOM.

Roma, 6 gen. (askanews) – Apple non centra i target e per il ceo Tim Cook niente bonus. L’anno scorso il numero uno dell’azienda americanaha dovuto accontentarsi di un compenso di 8,7 milioni di dollari rispetto ai 10 milioni dell’anno precedente, di cui 3 milioni rappresentano lo stipendio base.

Cook tuttavia può consolarsi con il pacchetto di azioni Apple ricevuto l’agosto scorso dopo cinque anni alla guida di Apple. Un pacchetto che vale circa 137 milioni. Il manager inoltre può contare su un altro pacco di 2,1 milioni di azioni ancora sottoposte a restrizione che vale quasi 240 milioni di dollari.
In aumento la voce “altri compensi” a 377mila dollari rispetto ai 288mila del 2015, di cui 222mila dollari per spese relative alla sicurezza personale del ceo di Apple.

Anche per gli altri cinque top manager di Apple compensi in flessione nel 2016. Il cfo Luca Maestri ha ricevuto 22,8 milioni di dolalri rispetto ai 25 dell’anno precedente e compensi simili anche per Eddie Cue, Angela Ahrendts, Dan Riccio e Bruce Sewell.

Cue e Sewell tuttavia hanno ricevuto in estate pacchetti di azioni Apple che valgono rispettivamente 80 e 75 milioni di dollari.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti