Apre il rubinetto per la sete: un cane allaga il condominio

Allagamento in una palazzina a causa di un cane che, preso dall'esigenza di bere, apre il rubinetto del bidé che malauguratamente era già tappato

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Casa allagata da un cane. E’ successo in centro a Forlì in via Marsala. . Era a casa da solo aveva sete , sapeva aprire il rubinetto del bidè in bagno e così ha fatto per dissetarsi. Il problema è stato il tappo del lavello bloccato. L’acqua si è accumulata iniziando poi a scendere per le scale condominiali.
L’insolito episodio è successo tra il tardo pomeriggio e la sera. I danni sono stati l’allagamento dell’appartamento al secondo piano della palazzina e il danneggiamento delle scale condominiali. Il rischio di danni ancora maggiori è stato alto visto l’inizio di intasatura delle tubature di tutto il condomino.

Un coinquilino della palazzina si è accorto dell’allagamento

Ad accorgersi dell’allagamento da parte del cane è stato un condomino. Inizialmente si è preoccupato credendo fosse un guasto delle tubature per poi scoprire che la colpa era dell’appartamento al piano superiore. Il condomino ha quindi chiamato l’amministratrice per avvisare del danno e cercando di risolvere il prima possibile la questione.
L’amministratrice della palazzina ha chiamato più e più volte la proprietaria di casa senza ricevere nessuna risposta. L’acqua così ha continuato a scorrere per ore creando un effetto cascata su tutte le scale condominiali.

L’intervento dei vigili del fuoco e l’arrivo della signora

L’amministratrice dopo ore di chiamate ha quindi deciso di contattare i carabinieri e i vigili del fuoco, l’allegamento stava iniziando a provocare troppi danni soprattutto iniziando ad intasare anche tutti gli appartamenti al piano inferiore. Alle 21:45 sono arrivati i soccorsi sul posto che hanno limitato i danni evitando altri più gravi di quelli già commessi.
Durante l’intervento dei pompieri la signora ha fatto rientro a casa trovando il disastro davanti a sé. La signora ha spiegato la possibilità che fosse stato il cane. Questo infatti era capace di aprire il rubinetto del bidè per bere. Il problema è stata il fatto che l’altra sera il bidè era stato malauguratamente “tappato” e così, placata la sete del cane, dopo avere invaso l’appartamento, l’acqua ha cominciato ad allagare anche il palazzo e gli alloggi confinanti. Un disastro, ma senza feriti.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti